Sony lancia il nuovo joystick, nasce il Playstation Move

Il nuovo sistema di controllo è basato sui gesti e i movimenti del giocatore, ricreando così un atmosfera
e un’esperienza di gioco ad alta definizione; attualmente nessun altro sistema di console consente una gestione simile.

La tecnica si basa sulla sovrapposizione del sistema PS3 e della webcam Playstation Eye che con altissima
fedeltà e precisione segna il movimento, l’angolazione e la posizione nello spazio tridimensionale
del controller Playstation Move, aprendo un nuovo paesaggio virtuale immersivo nei videogame.

Il joystick integra dei sensori di movimento avanzati, tra cui un giroscopio a 3 assi, un accelerometro a 3 assi ed un sensore del campo magnetico terrestre, inoltre una sfera che potenzialmente cambia colore in base al movimento, tra l’altro rilevando voce e immagine del giocatore.

Oltre al lancio del Move, Sony sigla anche il sub-controller dotato di stick analogico e pulsanti direzionali, da abbinare opzionalmente al controller gestuale in modalità wireless via Bluetooth per garantire una navigazione dei personaggi e degli oggetti presenti nel gioco.

Gli sviluppatori e editori di videogame che hanno annunciato il supporto per la piattaforma Move sono 36, mentre
nell’anno 2010 i SCE WorldWide Studios pubblicheranno oltre 20 titoli dedicati alla Playstation in grado di supportarli.

Arrivando in ritardo rispetto alla concorrenza, Sony ha dovuto far in modo che fosse preferibile scegliere il proprio modello e non altri, quindi ha cercato di migliorare tecnicamente quanto già si era visto in passato: quindi si è lavorato su aspetti come precisione del rilevamento dei movimento, l’orientamento 3D del controller, i tempi di
risposta, gli ingressi fotocamera e audio che consentono di introdurre le immagini e le voci dei giocatori, adatti per i giochi AR (Augmented Reality).

Riccardo Basile