Valerio Scanu: calorosa accoglienza nella sua Terra

Ancora una soddisfazione per il giovane cantante sardo lanciato dal popolare programma televisivo condotto da Maria De Filippi, Amici.

Oltre ai tanti successi ottenuti negli ultimi mesi dalla vittoria al Festival di Sanremo, dalla Sardegna arriva un ulteriore riconoscimento per il talento e la determinazione dimostrate da Valerio nonostante la giovanissima età. Talento che, a onor di cronaca, si era già notato ai tempi delle sue partecipazioni agli spettacoli musicali Canzoni sotto l’albero e Bravo bravissimo.

Dopo l’ottimo secondo posto nella passata edizione di Amici è arrivata la vittoria al 60esimo festival della canzone italiana, con il brano Per tutte le volte che, scritta da Pierdavide Carone, partecipante alla corrente edizione del talent show di Canale 5. Proprio quest’ultimo riconoscimento non poteva certamente passare inosservato ai suoi compaesani.
Il sindaco della sua città natale, Comiti, lo ha infatti proclamato “maddalenino” dell’anno, tra l’entusiamo dei suoi compaesani che lo hanno aspettato per oltre mezz’ora prima poter varcare la soglia del portone di ingresso del palazzo comunale.
Già perchè, come documenta La Nuova Sardegna, i duecento scatenati fan assiepati nei pressi dell’ingresso principale del municipio hanno potuto vedere il talentuoso conterraneo, solo quando egli era riuscito a guadagnare la sala principale del comune entrando da un ingresso secondario, accompagnato da mamma Sonia e papà Tonino.

E’ stato un Valerio timido quasi imbarazzato, quella che ha ascoltato il sindaco nel discorso cerimoniale.

A nome di tutta la comunità maddalenina voglio farti i complimenti e ringraziarti per il tuo meraviglioso successo a Sanremo – dice – noi ti abbiamo sempre seguito e sostenuto“. Comiti continua affermando che: “A giusta ragione sei il maddalenino dell’anno“.

Valerio non ha staparlato, anzi ha dato dimostrazione di essere una persona estremamente umile e rispettosa: “Volevo ringraziare tutti e dire che in questa sala ci sono anche rappresentanti del resto della comunità sarda“.

Insomma da parte di Valerio e da parte della sua gente, un segno tangibile di legami consolidati.