Film in tv: la ricerca della felicità

La ricerca della felicità ( The Pursuit fo Happyness) è un film del 2006 diretto da Gabriele Muccino. Interpretato da un eccezionale Will Smith e dalla bellissima Thandie Newton, è il primo film girato dal regista italiano con produzione statunitense. Considerato una pellicola di alto spessore dai critici e si è al tempo stesso rivelato un film dagli incassi strepitosi.
Negli USA ha incassato 162 milioni di dollari, in Italia 15 milioni d Euro e in tutto il mondo 304.000.000 $

Il film, ispirato alla storia di Chris Gardner, imprenditore degli anni 80 oggi milionario e oggi fondatore dell’azienda di investimenti Gardner Rich che visse giorni di intensa povertà, con un figlio a carico e senza una casa dove poterlo crescere.
Il film fornisce uno spaccato e una profonda critica all’ideale del sogno americano: una vita perfetta costellata di successi dove la realizzazione personale e il successo ad ogni costo rappresenta il traguardo più importante, l’obiettivo primario da raggiungere nel corso della propria esistenza. Obiettivo per il quale si è disposti a sacrificare tutto: dalla famiglia, all’amicizia, agli ideali.

Trama. 1981. San Francisco. Chris Gardner ( interpretato da Will Smith) cerca di sbarcare il lunario vendendo una partita di scanner per rivelare la densità ossea, acquistata investendo tutti i suoi risparmi. Le vendite pero’ non risultano andare per il meglio facendo finire, dopo svariati tentativi, Chris e la sua famiglia, composta dalla moglie Linda e dal figlioletto Christopher (Jaden Smith, figlio reale del protagonista).
Un gionro Chris vede arrivare al posto di lavoro con una Ferrari fiammante un rampante broker ed illuminato da tale visione decide di provare ad emularlo e a diventare consulente finanziario per la stessa azienda: la Dean Writter.
La moglie, esasperata dalle privazioni, dal lavoro che grava interamente sulle sue spalle e stanca di sentir parlare il marito di cose irrealizzabili, lo lascia.

Chris entra come  stagista alla Dean Witter, dove però non gli viene fornito alcuno stipendio: deve affrontare un corso non pagato della durata di sei mesi alla fine del quale solo un aspirante broker dei venti partecipanti verrà assunto. Compito degli stagisti è contattare quanti più clienti possibile e “chiudere” il maggior numero di contratti.

Chris viene sfrattato da casa perché non paga l’affitto; allo stesso modo, gli viene confiscata l’automobile per una serie di multe non pagate. Si trasferisce in un motel poco distante, ma il proprietario dopo settimane di inutili richieste di pagamento gli fa trovare la serratura cambiata e i suoi averi fuori dalla porta. Chris non si perde d’animo, continua imperterrito a cercare ogni giorno assieme a Christopher i soldi per mangiare e dormire, passando molte notti nei dormitori per senzatetto e addirittura nel bagno della metropolitana.

Si divide tra la vendita degli ultimi due, tre scanner rimastigli, il lavoro in azienda e la cura del figlio. Alla fine del corso semestrale, gli verrà comunicato che è proprio lui il candidato scelto per l’assunzione. La sua gioia sarà incontenibile e potrà tornare ad avere una casa e una vita dignitosa.
E cosi scoprirà… il segreto della felicità!

Un  film emozionante, intenso e profondo. Buona visione