Juventus, parla Zaccheroni: “Contento per l’Inter, ora tocca a noi”

Conferenza stampa di vigilia del match di Europa League contro il Fulham, valido per il ritorno degli ottavi di finale. Domani sera, alle ore 19.00, la squadra bianconerà partirà dal rassicurante 3-1 maturato nella gara d’andata a Torino, ma dovrà stare attenta a non rilassarsi, vista anche l’emergenza difensiva cui dovrà far fronte Alberto Zaccheroni.

Il tecnico romagnolo chiarisce subito che l’attenzione non dovrà mancare: “La concentrazione deve essere massima, non si può recuperare come nell’arco di un campionato. Bisogna aver rispetto del Fulham per quello che ha fatto finora e per le difficoltà che ci ha creato all’andata. In campionato ha fatto bene e ha la quinta-sesta difesa del campionato, ha un allenatore che conosce bene il calcio. E siccome noi abbiamo avuto parecchie traversie in serie A, dobbiamo mantenere la tensione molto alta”.

La contemporanea assenza di Buffon e Manninger costringerà l’allenatore bianconero a dover scegliere tra l’esperienza di Chimenti, prossimo ai 40 anni, e la freschezza di Pinsoglio, portiere della Primavera: “Ho già deciso chi dei due giocherà, ma prima lo devo dire ai miei giocatori, non a voi. Pinsoglio lo conosco poco, non l’ho mai visto con la Primavera o in una partitella a campo intero. Lo vedo in allenamento e analizzando le sue caratteristiche e l’approccio al ruolo credo che possa avere un futuro importante”.

Zaccheroni ammette di avere in mente qualche cambiamento rispetto alla gara di domenica scorsa: “Qualche cambio ci sarà perché c’è un difensore squalificato e perché altri tornano disponibili dopo squalifiche o infortuni. L’ultimo collaudo è in programma domani mattina. Domenica abbiamo speso molte energie che avremmo potuto risparmiare. Ci saranno ritmi importanti e il Fulham rimarrà in partita fino alla fine. Dovremo stare attenti fino alla fine. Ci teniamo moltissimo e sottolineo moltissimo a passare il turno per tante ragioni che non sto ad elencare. Andiamo avanti partita dopo partita senza fare distinzioni e prepariamo al meglio l’approccio della sfida di domani”.

Proprio nella gara contro il Siena è sembrato in grosse difficoltà Grygera, autore di un grave errore in occasione del primo gol dei toscani: “Ho parlato con lui perché so cosa si prova in certi momenti e si rischia di crearsi più problemi di quelli che ci sono – ha detto Zaccheroni -. E’ incappato in un errore che ci può stare. Gli ho ricordato quello che ha dato nella Juventus, il contributo che ha dato a questa società e ho sottolineato che certi errori si possono commettere. In Grygera ho la massima fiducia”.

L’ultima battuta è sull’Inter, che ieri si è qualificata agli ottavi di Champions League battendo il Chelsea a Stamford Bridge: “Per l’Inter e il calcio italiano è una grande vittoria perché porta una squadra molto competitiva ai quarti. E’ tra le maggiori favorite per la finale e rilancia il nostro movimento in campo internazionale. E’ stato un successo ben conquistato”.

Pier Francesco Caracciolo