Champions League: Passeggia il Barcelona, bene il Bordeaux in 9

BARCELONA-STOCCARDA 4-0

Barcellona (4-3-3): Valdes; Alves, Piqué, Puyol, Maxwell; Busquets (21′ st Ibrahimovic), Touré, Iniesta (43′ st Krkic); Messi, Pedro, Henry (34′ st Milito). A disposizione: Pinto, Marquez, Keita, Suarez. All. Guardiola
Stoccarda (4-4-2): Lehmann; Celozzi (1′ st Gebhart), Niedermeier, Delpierre, Molinaro; Trasch, Kuzmanovic, Khedira, Hleb; Cacau, Pogrebnyak (25′ st Marica). A disposizione: Stolz, Osorio, Boulahrouz, Hilbert, Rudy. All. Gross
Arbitro: Hamer (Lux)
Marcatori: 13′ Messi (B), 22′ Pedro (B), 15′ st Messi (B), 44′ st Krkic (B)
Ammoniti: Lehmann, Pogrebnyak, Kuzmanovic (S)
Espulsi: –

Il Barcelona fa un sol boccone del malcapitato Stoccarda. La notizia iniziale è l’assenza tra i titolari di Ibrahimovic, eppure nessuno ne sente la mancanza.

Un super Messi illumina i catalani e con una magia sigla il vantaggio al 13′, standing ovation del Nou Camp e per i tedeschi comincia un incubo. Passano solo 8 minuti ed i blaugrana trovano anche il gol del raddoppio con Pedro che finalizza una bella azione orchestrata da Messi e Tourè.

Lo Stoccarda tenta di reagire agendo sulle fasce ma la difesa degli spagnoli è un vero e proprio muro tanto da ridurre al minimo i pericoli apportati dai teutonici.

Nella ripresa i catalani continuano ad essere devastanti sulle fasce ed arrotondano il risultato prima con Messi al 59′ che trafigge l’estremo difensore ospite con un bel rasoterra mancino e poi con Bojan Krkic bravo a concludere in rete una grande intuizione di Ibrahimovic (entrato dopo il 3-0). Per il Barça poco più di una passeggiata.

BORDEAUX-OLYMPIACOS 2-1

Bordeaux (4-4-1-1) Carrasso; Chalme, Sane, Ciani, Tremoulinas; Alou Diarra, Fernando, Wendel (45′ st Jussie), Plasil (39′ st Sertic); Gourcuff; Chamakh. A disposizione: Rame, Henrique, Jurietti, Gouffran, Cavenaghi. All.: Blanc.

Olympiacos (4-3-2-1):
Nikopolidis; Torosidis, Papadopoulos, Mellberg, Raul Bravo; Maresca, Zairi (18′ st Mitroglou), Stoltidis (35′ st Ledesma); Lua Lua, Datolo; Derbyshire. A disposizione: Pardo, Zewlakow, Galitsios, Leonardo, Oscar. All.: Bandovic

Arbitro
: Benquerenca (Portugal)

Marcatori: 5′ pt Gourcuff (B); 20′ st Mitroglou (B); 42′ st Chamakh (B)

Ammoniti: Papadopoulos (O), Torosidis (O)

Espulsi: 15′ st Derbyshire (O) per doppia ammonizione, 23′ st A.Diarra (B) per doppia ammonizione; 48′ st Mellberg (O) per proteste

Qualificazione storica per il Bordeaux di Laurent Blanc che per la prima volta nella sua storia accede ai Quarti di Finale della massima competizione europea, gara comunque più ostica del previsto.

Cominciano bene i Girondini che vanno in vantaggio dopo soli 5′ con l’ex milanista Gourcouff, il suo gol su punizione è frutto anche di un’indecisione del portiere ellenico Nikopolidis.

Nella ripresa nonostante l’espulsione di Derbyshire l’Olympiacos trova il pareggio con Mitroglou bravo a trovare il gol con una gran destro da fuori. Passano pochi minuti e si ristabilisce la parità di uomini in campo grazie all’espulsione di Capitan Diarra che in maniera molto ingenua riceve due cartellini gialli nel giro di 120 secondi.

I greci spingono ma si prestano inevitabilmente al contropiede dei francesi che all’87’ chiudono definitivamente incontro e qualificazione con il gol di Chamakh bravo a concludere in rete un bel gol di Tremoulinas.

Simone Meloni