Euro in forte ribasso, colpa della crisi greca

18 marzo – Chiusura in ribasso per l’euro sotto quota 1,36 dollari. La moneta unica passa di mano a 1,3593 dollari e a 122,91 yen. Colpa dei timori legati ai problemi di debito del governo greco e dopo le voci pessimiste su un eventuale aiuto dall’ UE. “Queste indiscrezioni semplicemente sottolineano l’incertezza che circonda la questione greca. Sembra non esserci un accordo nella zona euro e questo sta minando la fiducia e sta pesando oggi sull’euro”, commenta Antje Praefcke di Commerzbank. La cancelliera tedesca Angela Merkel si è mostrata sfiducosa sulla questione. Per lei la crisi greca ha imposto all’euro la sua più grande sfida.

Dai massimi di gennaio l’euro è in calo di oltre il 5% sul dollaro soprattutto a causa delle difficoltà dei paesi europei molto indebitati.