“Happy family”: in arrivo nelle sale italiane il nuovo film di Gabriele Salvatores

La “Happy Family” di Gabriele Salvatores arriva nei cinema italiani: il film sarà nelle sale dal 26 marzo, distribuito in 300 copie da 01. Questa “famiglia felice” raccontata dal regista di “Mediterraneo” non è solo un modo per far ridere lo spettatore, ma anche per mettere da parte un presente, politico e non, che il regista ha manifestato di non amare troppo: «Viviamo momenti – dice Salvatores durante la conferenza stampa di presentazione – in cui l’happy end sembra non arrivare mai. Così evocare, come ho fatto io, un finale sereno ci stava tutto. La famiglia a cui fa riferimento il titolo – aggiunge – non siamo altro che tutti noi e credo che abbiamo diritto alla felicità».

Costato meno di sei milioni di euro, il film è prodotto dalla Colorado di Maurizio Totti con Rai Cinema e tratto dalla pièce omonima di Alessandro Genovesi, che ha scritto la pellicola insieme allo stesso Salvatores. Il protagonista è uno sceneggiatore un po’ sfigato e distratto di nome Ezio (Fabio De Luigi), alle prese con una storia da scrivere e con personaggi che entrano nella sceneggiatura come nella vita dell’autore. Personaggi che si rivolgono direttamente allo spettatore, parlando in macchina, come per prolungare la loro esistenza virtuale. La vicenda narrata è quella di due famiglie i cui destini si incrociano per diventare, alla fine, un’unica grande famiglia. L’ambientazione è favolistica e colorata, allietata dalle note delle canzoni di Simon and Garfunkel. «L’utilizzo esasperato dei colori in molte scene – dice il regista premio Oscar con “Mediterraneo” – é stato un ulteriore modo di allontanarmi dall’aspetto realistico. Noi abbiamo come padri quelli del neorealismo e credo che a un certo punto i padri vadano ammazzati».

Maria Elena Tanca