Il Guatemala autorizza l’estradizione di Portillo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:39

Alfonso Antonio Portillo Cabrera

L’ex presidente del Guatemala Alfonso Antonio Portillo Cabrera ha ottenuto stamane i termini per l’estradizione negli Stati Uniti d’America.

Portillo, 58 anni, era stato mandante dal 2000 al 2004 anni in cui, accuse di gennaio, l’allora presidente aveva sottratto denaro dai fondi pubblici. Milioni di dollari è stato ufficializzato dal tribunale di New York.

Oltre alle accuse di sottrazione indebita, Portillo è inoltre stato incriminato per riciclaggio di denaro sporco.

Le accuse sono state lanciate da un tribunale di New York che vede, durante il mandato dell’ex-presidente, un uso di denaro pubblico per una cifra superiore a 70 milioni di dollari, grazie a operazioni bancarie fatte tra Stati Uniti e Europa, nei conti intestati allo stesso.

Dal canto suo Portillo insieme al suo avvocato difensore hanno dichiarato che le suddette accuse siano infondate, politiche e incostituzionali, tacciando il tribunale di mancanza di coerenza. Il tribunale ha scoperto poi che l’imputato aveva inoltre sottratto altri 15 milioni destinati come fine al Dipartimento della Difesa statunitense.

Oltre agli 85 milioni di denaro pubblico e privato fatti circolare attraverso i suoi conti in vari stati, il tribunale di New York ha inoltre rincarato la dose, aggiungendo tra le accuse, una minore, che vede Portillo fuggire con una piccola imbarcazione presa in una spiaggia del Guatemala del nord-est, per recarsi verso il Belize dove avrebbe forse trovato asilo politico. In seguito viene arrestato dalle autorità guatemaltesi e assicurato all’USA per il pre-processo incriminatorio.

Alvaro Colom, attuale presidente del Guatemala, ha dichiarato che farà tutto quello che ha in suo possesso per assicurare l’estradizione del predecessore in modo da offrirgli un processo equo negli Stati Uniti d’America. Estradizione per altro conclusasi e appoggiata pienamente dalle autorità guatemaltesi.

Il processo si svolgerà ora in terra americana, visti i movimenti di denaro sottratti soprattutto alla nazione prima potenza mondiale, aspettando infine la condanna che Portillo dovrà scontare.

di Andrea Bandolin

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!