Probabili formazioni Milan- Napoli: Pato non ce la fa

Domenica pomeriggio alle 15:00 scenderanno in campo Milan e Napoli. Per i rossoneri è un buon momento in campionato ma la mancanza di alcuni uomini importanti potrebbe essere fondamentale. Dopo il brutto colpo in seguito alla perdita di Beckham, per tutta la  stagione i rossoneri dovranno fare ancora a meno anche di Nesta e con molta probabilità anche di Pato.  La squadra di Mazzarri invece sta vivendo un momento difficile e, dopo la sconfitta con la Fiorentina, bisogna cercare di conquistare i tre punti. I partenopei credono ancora nella possiblità di un posto in Europa quindi ce la metteranno tutta per sconfiggere il Milan.

Queste le probabili formazioni delle due squadre:

MILAN (4-3-3)

ABBIATI
ODDO
THIAGO SILVA
FAVALLI
ZAMBROTTA
FLAMINI
PIRLO
AMBROSINI
SEEDORF
BORRIELLO
RONALDINHO
Infortunati
BONERA, ONYEWU, NESTA, BECKHAM
In dubbio
ANTONINI, MANCINI, ABATE, PATO
Mister Leonardo ha gli uomini contati e deve sperare nella buona prestazione dei suoi. Antonini potrebbe recuperare e giocare così da primo minuto. Gattuso poi potrebbe essere titolare al posto di Flaminì.
 
 
NAPOLI ( 3-4-1-2)
 
DE SANCTIS
CAMPAGNARO
CANNAVARO P.
GRAVA
MAGGIO
GARGANO
PAZIENZA
ZUNIGA
HAMSIK
QUAGLIARELLA
LAVEZZI

Infortunati
SANTACROCE, HOFFER

In dubbio
ARONICA, DOSSENA

Mazzarri ritrova  Cannavaro che dopo aver scontato la squalifica può riprendere il suo posto al centro della difesa. In attacco il Ct dovrà scegliere chi schierare tra Quagliarella e Denis.  Dossena ha un problema alla caviglia destra quindi bisognerà aspettare per accertarsi delle sue condizioni. Ecco alcune dichiarazioni di Hamsik:  “Giocheremo contro una grande squadra  e questo è allo stesso tempo difficile ma stimolante. Il Milan è lanciato verso la vetta ma noi abbiamo le qualità per poterci giocare la partita con tutte le nostre forze. Non vediamo l’ora di andare in campo, sarà una partita molto affascinante”

 Sarà l’arbitro Mauro Bergonzi a dirigere domenica pomeriggio Milan-Napoli. Con lui gli assistenti Nicola Andrea Nicoletti, Roberto Romagnoli e il quarto uomo De Marco.

Filomena Procopio