Questa sera gli Oscar della tv, Conti e Clerici personaggi televisivi dell’anno

Il Premio Tv 2010 sembra fatto apposta per suggellare idealmente il passaggio del testimone tra Antonella Clerici e Carlo Conti alla conduzione del Festival di Sanremo. Stasera all’Ariston, in diretta su Raiuno alle 20,10, si svolgerà la 50ª edizione della premiazione televisiva, presentata dallo stesso Conti. Ormai è certo che sia la presentatrice uscente del Festival, sia l’ultra-abbronzato Conti saranno premiati come personaggi televisivi dell’anno, femminile e maschile. La Rai vuole che si mantenga il segreto sino alla fine, un po’ come nella notte degli Oscar. Le voci, però, si diffondono a gran velocità e i due riconoscimenti sono ormai certi. A fare da gran cerimoniere ci sarà il patron Daniele Piombi, che annuncia commosso di voler dedicare la serata a Mike Bongiorno. Ospite musicale sarà, invece, Gianni Morandi.

A parte le fughe di notizie, l’unica conferma ufficiale prima della diretta di stasera riguarda le fiction: vince “Lo scandalo della Banca Romana”, una produzione di Raiuno come le altre due candidate al premio, “Don Matteo” e “Il sangue dei vinti”. Quanto ai personaggi televisivi, la Clerici batte Milly Carlucci e Maria De Filippi; Conti ha la meglio su Paolo Bonolis e Gerry Scotti. I programmi, invece, sono stati sottoposti a un doppio meccanismo di valutazione: prima il giudizio dei critici televisivi, poi quello dell’Accademia di garanzia, presieduta da Stefano Zecchi e composta da giornalisti. «Tutto avviene nella massima trasparenza», assicura Nello Marti, produttore dell’evento. Facendo un pronostico, tra i dieci premiati dovrebbero esserci lo stesso Festival di Sanremo, “Ballando con le stelle”, “I migliori anni”, “Ti lascio una canzone”, “L’eredità”, “Che tempo che fa” e l’immancabile “Striscia la notizia”, sempre presente fin dalla nascita. E a chi li accusa di essere ripetitivi risponde il patron, Daniele Piombi: «L’Accademia ha scelto il meglio del ripetitivo».

Sarà ancora una volta il televoto a decretare il vincitore assoluto. Dopo le polemiche festivaliere, la Rai lo difende a spada tratta: «Ad oggi resta il sistema più democratico per esprimere le preferenze in tv. E non è mai emerso nulla a sostegno delle ipotesi di chi lo contesta», afferma il capostruttura Antonio Azzalini. Quanto al presentatore, vuole festeggiare nel miglior modo possibile i 50 anni della manifestazione e non si sbottona sul Festival. «Gli manca, prima o poi lo farà», lo punzecchia Azzalini. Risposta di Conti: «Se per questo mi manca anche “Linea blu”. Mai fatto rincorse nella mia carriera: ho aspettato che le cose arrivassero».

Maria Elena Tanca