Valerio Scanu: botta e risposta con Gigi D’Alessio

Passata la tempesta torna il sereno? Questa volta sembrerebbe proprio di no.
Il giovane Valerio Scanu, vincitore del 60º Festival della Canzone Italiana che si è svolto al Teatro Ariston di Sanremo, continua ad essere bersaglio di futili e ingiustificate polemiche.

Come oramai è tradizione, a Sanremo, è risaputo si cerca sempre il pretesto per colpire anche cantanti che, come Valerio, non hanno nulla da invidiare ai loro colleghi più noti.

E se fino ad alcune settimane fa, non si parlava di altro che non riguardasse il trio Pupo,Emanuele Filiberto e il tenore Canonici e le dichiarazioni di Morgan pre e post festival, ora le polemiche rincorrono l’ex concorrente del talent show della De Filippi.

Ad accendere la miccia è stata una dichiarazione del cantante napoletano Gigi D’Alessio, che in un’intervista rilasciata a “La Stampa” ha espresso perplessità nei riguardi della poca emozione con cui, secondo lui, Valerio Scanu avrebbe accolto la notizia della sua vittoria alla Kermesse sanremese: “La mia è stata una gavetta lunga, faticosa. Non come quella di tanti ragazzi oggi che diventano subito famosi. Valerio ha vinto Sanremo senza emozionarsi, come se gli fosse dovuto. Mi faceva impressione guardarlo. Io avrei pianto per venti giorni, ancora oggi, figurarsi alla sua età“.

E se anche, come dicono in molti, il cantante napoletano, faceva riferimento nell’intervista ad un discorso più generale evidenziando le sue perplessità nei confronti di una televisione che così come tanto velocemente genera talenti, altrettanto velocemente li tritura, resta il fatto che nei giorni successivi immancabilmente è stata creata l’ennesima polemica, nonostante il cantante sardo abbia cercato di non farsi coinvolgere nel solito giro di voci e insunuazioni.

Valerio Scanu, intervistato da MusicRoom, in merito alle affermazioni di D’Alessio, ha infatti risposto con il consueto distacco che lo contraddistingue fin dai tempi di “Amici”, distacco che non secondo molti fan sarebbe segno di arroganza o altezzosità, ma più semplicemente sintomo di riservatezza, timidezza e di una persona che da sempre è stata chiara: “Sinceramente non mi interessa quello che si dice“, ha dichiarato. “Io ero emozionatissimo, ma il problema è che noi lo abbiamo saputo qualche minuto prima di salire sul palco per la proclamazione. Quindi avevo già avuto la mia reazione“.

Il cantante ha poi aggiunto: “io vado avanti per la mia strada e cerco di non dare importanza a questi commenti“.
Scanu, nella sua replica ha insomma dimostrato ancora una volta di essere maturo nonostante la giovanissima età e di essere in grado di saper perfettamente gestire il rapporto con i mezzi comunicazione.