Ballando con le stelle: vigilia di finale, Costanzo e la Carlucci su Lorenzo Crespi

Alla vigilia della finalissima della sesta edizione di Ballando con le stelle, Maurizio Costanzo ospita nel suo Bontà sua la conduttrice Milly Carlucci, fresca di trionfo con il suo programma al 50° Premio TV, svoltosi ieri sera presso il Teatro Ariston di Sanremo.

L’intervista parte da una domanda particolarmente divertente, circa i motivi per i quali la Carlucci è definita, nell’ambiente, “generale”. La risposta, come spiega la conduttrice, sta nel modo in cui porta avanti il proprio lavoro, nella precisione, nell’attenzione e nella lungimiranza verso il futuro.
Passo successivo sui figli, rispettivamente di 18 e di 24 anni. I due studiano a Londra da alcuni anni; Milly spiega la difficoltà di gestire un rapporto genitore – figlio a distanza, soprattutto durante i lunghi periodi impegnati in televisione quando, per forza di cose, durante i week end non riesce a raggiungerli.

Dopo oltre dieci minuti di chiacchierata concentrati sul lato personale di Milly, non può mancare la domanda, la più attesa, sul caso Lorenzo Crespi che ha caratterizzato questa edizione del talent ballerino.
“Io voglio dire a Lorenzo che gli voglio bene e davvero Lorenzo, perché, perché, perché?”.
Costanzo “bacchetta” la Carlucci. Parla di Crespi come di un personaggio dall’immenso talento, bellissimo, sicuramente più bravo di Ron Moss e Raz Degan, un artista da valorizzare, da esaltare.
Maurizio non manca di dare i suoi giudizi ai concorrenti di Ballando, elogiando la bravura di Barbara De Rossi. Critica invece apertamente l’attore di Beautiful, in quanto già attore non eccelso (a suo avviso) e aggiunge: “Si doveva mettere pure a ballare…”.

Milly Carlucci, padrona del suo ruolo, non si sbottona sulle sue preferenze. Sale la tensione pre – finale. Domani verrà consacrato il vincitore finale, fra i cinque finalisti rimasti in gara. Raz Degan è al momento sotto cura per il suo mal di schiena che gli ha negato anche la possibilità di partecipare alle premiazioni per il Premio regia televisiva tenutesi ieri a Sanremo.
Insomma, via alle danze e che vinca il migliore.

Valeria Panzeri