Gli italiani consumano troppi farmaci

Gli italiani consumano troppi farmaci.

In base ad una recente indagine, infatti, risulta che, in media, ogni italiano consuma circa 28 confezioni di farmaci l’anno, di cui 15 a carico del Servizio sanitario nazionale e 13 acquistate di tasca propria.

Questi dati sono frutto di una relazione sullo stato sanitario del Paese relativa agli anni 2005-2006, inviata nei giorni scorsi ai presidenti di Camera e Senato dal ministro della Salute, Livia Turco.

Sempre in base alla relazione risulta che nel corso del 2005, le dosi di medicinali prescritte a carico del Sistema sanitario nazionale sono state 807 ogni mille abitanti, con un aumento del 39% rispetto al 2000.

Secondo il rapporto, inoltre, la spesa e il consumo di medicinali aumentano con l’età: la popolazione con più di 65 anni assorbe, infatti, circa il 55% della spesa e il 58% delle dosi prescritte.

Ma quali sono i farmaci più utilizzati dagli italiani? Al primo posto risultano quelli del sistema cardiovascolare, che rappresentano da soli circa la metà delle dosi prescritte.

A seguire i medicinali del sistema gastrointestinale, al secondo posto per consumi, che rappresentano circa l’11% delle dosi prescritte.

Riguardo alla regioni dove si consumano più farmaci risulta che questi ultimi sono più utilizzati nel Centro- Sud rispetto al Nord, con una variabilità consistente  tra le Regioni, tanto che ci va dalle 638 dosi giornaliere di farmaci a Bolzano alle 979 del Lazio.

Wanda Cherubini