Isola dei Famosi 7, Simona Ventura fuori dal coro: “Non è giusto radiare Busi dalla Rai”

Prosegue su binari tanto infuocati quanto dissestati, la rovente polemica-strascico che in queste ore sta tenendo banco in maniera furiosa e febbrile nelle sale della sede Rai; i vertici della televisione pubblica sono sulle spine ed all’ unanimità sono giunti ad una netta, quanto inderogabile decisione che, di fatto ha cacciato lo scrittore Aldo Busi da tutti i palinsesti dell’ azienda.

La miccia è scoppiata durante la quarta puntata dell’ “Isola dei Famosi”, quando l’ ex naufrago libertino si è concesso la briga di spaziare su argomenti scottanti, dicendo la sua e sfruttando il mezzo televisivo a fini propagandistici ed alquanto fuori luogo, aggiungeremmo.

Dallo scontro astioso con l’ ospite presente in studio, Mara Venier ad invettive pesanti sull’ attuale governo, in tema di pressioni fiscali, a dichiarazioni al fulmicotone sull’ opera iniqua e sbiadita di un’ opposizione inesistente e dissociata, gli ingredienti per un caso mediatico si era compreso sin da subito, c’ erano davvero tutti.

Busi ha abbandonato l’ isola di sua spontanea volontà, dopo che ha consumato dibattiti ed attriti logoranti con quasi tutti gli altri naufraghi, entusiasti della sua uscita di scena ma la coda di veleno doveva ancora fare la sua comparsa da protagonista.

Di lì a poco, è arrivata la diffida della Rai ed il divieto allo scrittore di poter partecipare a qualunque trasmissione mandata in onda sulle reti Rai, ma sulla radiazione di Aldo Busi, la conduttrice Simona Ventura si discosta e esterna il suo disaccordo:

“Mi rendo conto che le parole di Aldo Busi dette durante la trasmissione possano essere parse fuori luogo e offensive per una parte del nostro pubblico e averne colpito la sensibilità. Detto questo, mi auguro vivamente che la Rai ci ripensi e che si possa arrivare ad un accordo per avere con Busi stesso un confronto in un clima più sereno. La censura non è certo il mezzo migliore per chiarire dubbi o sciogliere eventuali questioni”.

Ed allora perchè non si è riflettuto prima su quanto potesse pesare la presenza al reality show, di un uomo libero e senza filtri come Aldo Busi, d’ altronde non era impossibile prevedere atteggiamenti poco consoni ed eccessivi dello scrittore sull’ isola; in effetti i vertici Rai hanno tremato alla notizia dell’ inserimento nel cast ufficiale di Busi ed è circolata a più riprese la voce che, gli sia stata concessa una particolare deroga per discutere e trattare temi a sfondo politico-religioso, notizia prontamente smentita da Magnolia che sottolinea come lo scrittore, prima di sbarcare al reality show sia stato accuratamente messo a conoscenza dei limiti e delle regole che vigono in un ambito televisivo:

“L’ impegno al pieno rispetto delle norme vigenti, a un’ espressione obiettiva delle proprie opinioni – nel rispetto del diritto di critica e di satira – nonché l’esplicito impegno ad evitare affermazioni o comportamenti che possano risultare offensivi o diffamatori nei confronti di chicchessia, e il rispetto tanto del Codice Tv e Minori quanto delle disposizioni del Codice Etico della Rai”.

Gionata Cerchiara