La chiesa sapeva del prete pedofilo Bavarese: le rivelazioni al New York Times

Secondo l’autorevolissimo quotidiano statunitense l’arcidiocesi tedesca che ai tempi era guidata dall’attuale pontefice, avrebbe ignorato ripetutamente gli avvisi di uno psichiatra. Il Dott Werner Huth, che aveva in cura il sacerdote incriminato, ha rivelato a mezzo intervista telefonica che il il reverendo Peter Hullermann avrebbe dovuto essere “isolato” dai bambini. In particolare  furono tre le condizioni poste per il reintegro del sacerdote, poi condannato per abusi sessuali: che stesse lontano da giovani e infanti,  che stesse lontano dall’alcool e che fosse costantemente seguito da un altro sacerdote.

Huth ha poi dichiarato di aver più volte avvisato sia in modo orale che scritto ai sottoposti di  Joseph Ratzinger, allora Arcivescovo di Monaco e di Frisinga. Sembrerebbe però che questi avvisi non siano stati per nulla considerati.

“Per l’amor di Dio, ha disperatamente bisogno di essere tenuto lontano dal lavoro con i bambini” disse Huth ai tempi. La diocesi di Ratzinger  in effetti spostò Hullermann da Essen a Monaco, anche  in seguito alle  denunce fatte da alcuni genitori. Nella capitale della Baviera il sacerdote avrebbe dovuto seguire la terapia riabilitativa, e in effetti così fu, ma l’allontanamento dai bambini non avvenne e proprio durante la stessa cura gli fu permesso di lavorare anche con loro, oltre che con gli adulti.

Da qui una nuova accusa di abusi sessuali, che tra l’altro lo stesso Hullermann non negò mai e la condanna per l’analogo reato nel 1986. Huth comunque ha precisato di non aver avuto mai contatti diretti con l’attuale Benedetto XVI  e di non poter sapere di conseguenza se quest’ultimo fosse mai stato informato dei gravi accadimenti; contestualmente ha però “snocciolato” i nomi dei vescovi a cui fece presente gli stessi, tra i quali anche il il vescovo Heinrich Graf von Soden-Fraunhofen. In seguito allo scandalo recentemente venuto alla luce i vescovi tedeschi hanno dichiarato che ogni futuro caso di pedofilia verrà denunciato alle autorità competenti.

A.S.