Accuse a YouTube, favorisce pirateria per attirare pubblico

19 marzo – Sono le accuse di Viacom al più popolare sito di video condivisione, emerse da documenti ufficiali in una causa giudiziaria tra i due. “YouTube è stato intenzionalmente costruito sulle violazioni (dei diritti d’autore) e ci sono infinite comunicazioni interne di YouTube che dimostrano che i fondatori di YouTube e i suoi dipendenti intendevano approfittare di quelle violazioni”, dice un comunicato diffuso ieri da Viacom.

Google (oggi proprietaria del sito) risponde che i manager di Viacom hanno continuato a caricare in segreto contenuti su YouTube anche dopo che la società ha presentato una causa per un risarcimento da 1 miliardo di dollari nel marzo 2007. Google afferma anche che nel 2006 Viacom aveva manifestato l’intenzione di acquistare YouTube, acquistato poi dal motore di ricerca web per 1,65 miliardi di dollari.

J.K.