Kristen Stewart diventerà un maschio (forse) e un fumetto (certamente)

E’ proprio il suo momento d’oro. I riflettori sono tutti puntati su di lei.
Ma non per essere la “probabile e mai ammessa fidanzata di Robert Pattinson“, come molti possono pensare.
Se Kristen Stewart è diventata oggi uno tra i volti più cercati del cinema hollywwoodiano, ma non solo, lo deve eslusivamente a se stessa, ad un talento innato, ad una discreta gavetta e perchè no, non c’è nulla di male a dirlo, anche ad un viso incantevole.

La giovane attrice statunitense ha avuto contatti con il mondo dello spettacolo fin da piccola. Il padre, John Stewart è un manager e produttore televisivo e la madre Jules Mann-Stewart è una sceneggiatrice. Si può dire che il suo destino fosse già segnato.

Kristen, abbandonati i panni di Bella Swan e quelli di Joan Jett, diventerà un ragazzo in K-11, film scritto e diretto dalla madre della Stewart ambientato in una strana unità della prigione della contea di Los Angeles adibita alla reclusione di transessuali e travestiti. La madre della diva di Twilight ha scritto la sceneggiatura di questo film ed intende curarne ora la regia.

Ancora non sono stati resi noti i dettagli operativi per la produzione del film e quindi l’ipotesi che si tratti solo di voci, ma comunque provenienti dalle dirette interessate, non è ancora da scartare completamente.

Rimaniamo quindi in attesa di sapere se l’attrice cambiarà sesso per interpretare un tale ruolo in una pellicola di cui non si conosce il genere.

La Stewart, che di recente è stata eletta anche donna dell’anno agli Style Awards, diventerà però certamente un fumetto, proprio come il suo compagno sul set della saga di vampiri, Robert.
Non si tratterà di un libro che ripercorre le vicende di Bella Swan, a cui l’attrice fornisce voce e volto nel film “Twilight” ma di una biografia per immagini, che parla di come l’attrice americana abbia raggiunto la fama di cui gode oggi.
Sarà, come al solito, la casa editrice statunitense Bluewater Production, con la sua collana Fame,occuparsi della distribuzione dell 32 pagine che affrontano vita e carriera della protagonista di “The Runaways”.

Sarà disponibile negli Stati Uniti a partire da giugno ma l’uscita nel nostro paese rimane per ora avvolta nell’ignoto.