Pronostico Palermo-Inter, match della 29esima

Difesa confermata con Kjaer e Bovo al centro, Cassani a destra e Balzaretti a sinistra. Forfait di Liverani: in mediana torna titolare Migliaccio come interno destro, con Simplicio (o Blasi) vertice basso e Nocerino interno sinistro; sulla trequarti Pastore. In attacco Cavani è favorito su Hernandez per giocare al fianco di Miccoli. Non convocato Bresciano, ancora alle prese con la lombosciatalgia.

Palermo (4-3-1-2): Sirigu, Cassani, Kjaer, Bovo, Balzaretti; Migliaccio, Simplicio, Nocerino; Pastore; Cavani, Miccoli.
A disposizione: Benussi, Goian, Morganella, Blasi, Bertolo, Hernandez, Budan. All.: Rossi
Squalificati: Carrozzieri
Indisponibili: Mchedlidze, Bresciano, Liverani

In difesa Samuel ha scontato il turno di squalifica ed affianca Lucio al centro; sulla fascia sinistra dovrebbe agire ancora Zanetti se Santon non recupererà, con Maicon a destra. A centrocampo Cambiasso al centro, con Stankovic a destra e Thiago Motta a sinistra (squalificato Muntari). Sneijder agirà sulla trequarti a sostegno del tandem Milito-Eto’o. Non convocato Balotelli.

Inter (4-3-1-2): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel, Zanetti; Mariga, Cambiasso, Stankovic; Sneijder; Eto’o, Milito.
A disposizione: Toldo, Materazzi, Cordoba, Santon, Quaresma, Thiago Motta, Pandev. All.: Mourinho
Squalificati: Muntari (1)
Indisponibili: Chivu

Le ultime: Liverani è out: ad annunciarlo il presidente Zamparini. Al suo posto Simplicio, che agirà accanto a Migliaccio e Nocerino. Pastore sulla trequarti dietro le due punte Cavani e Miccoli. Fuori anche Bresciano. Mourinho non avrà Muntari, ma Stankovic rientra a centrocampo con Cambiasso e la novità Mariga dal 1′. Balotelli ancora una volta non è stato convocato: in attacco con Milito ci sarà Eto’o.

Pronostico: X (3,30)

L’Inter dai due volti, Champions-Campionato, si appresta ad affrontare una difficilissima trasferta. Nonostante la sconfitta di Udine, il Palermo ha difeso la quarta posizione dall’attacco della Juventus: per chiudere il campionato ai piedi del podio, però, i rosanero devono limitare il numero di errori.

Riccardo Basile