Serie B: Il Cittadella continua a volare, Salernitana sconfitta e penalizzata di 6 punti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:25

CITTADELLA: Pirobon, Pisani, Pesoli, Nocentini, Marchesan, Bellazzini( st 44’ Pettinari), Magallanes, Dalla Bona, Carteri( st 30’ Volpe), Iunco( st 36’ De Gasperi), Ardemagni. A disp. Villanova, Gorini, Battaglia, Curiale. All. Foscarini

SALERNITANA: Polito, Kyriazis, Fusco( st 38’ Bastrini), Standardo, Balestri, Montervino, Jadid, Soligo( st 26’ Capone), Merino( st 23’ Caputo), Cozza, Dionisi. A disp. Iuliano, Tricarico, Russo, Fava. All. Cerone

Arbitro: Calvarese, ass. Segna e Tasso; IV° uff. De Faveri

Note: serata mite, terreno in buone condizioni, spettatori 2770 comprensivi dei 1718 abbonati.Ammoniti Magallanes e Pesoli del Cittadella, Fusco e Jadid della Salernitana. Calci d’angoli 3 a 3 , recuperi pt 1’, st 4’

L’incontro del Tombolato comincia subito in salita per la Salernitana fanalino di coda del campionato cadetto. Il Cittadella, lanciatissimo verso la zona play-off, si riversa subito nella metà campo avversaria ed al 12′ trova il vantaggio con il solito Ardemagni, il bomber granata viene ben servito da Iunco e scaglia un sinistro che si insacca alle spalle dell’incolpevole Polito siglando quindi il vantaggio per i padroni di casa.

La partita si porta avanti su ritmi abbastanza blandi ma con il Cittadella ancora in grado di rendersi pericoloso intorno al 20′ questa volta con un tiro di Iunco che da oltre 30 metri impensierisce l’estremo difensore salernitano.

Prima dell’intervallo gli ospiti si fanno vedere dalle parti di Pierobon, al 41′ Jadid tenta un gran conclusione dalla lunga distanza ma il portiere cittadellese è bravo a deviare in calcio d’angolo.

Nella ripresa gli uomini di Foscarini partono subito forti con un calcio di punizione calciato da Dalla Bona al 47′, il tiro è però troppo centrale e per Polito è facile bloccare la sfera. La partita continua ad essere molto statica e così sono i calci da fermo a farla da padrone, al 49′ è Cozza a sfiorare il pareggio con un bel calcio di punzione che lambisce l’incrocio della porta veneta, sul rovesciamento di fronte Ardemagni si ritrova a tu per tu con il portiere avversario ma di esterno destro spedisce incredibilmente il pallone fuori.

Fino al termine dell gara non si fanno registrare altre azioni degne di nota. I padroni di casa raggiungono momentaneamente il quinto posto mentre la Salernitana oltre alla sconfitta deve digerire i 6 punti di penalizzazione inflitti dalla Corte di Giustizia Federale in merito ad un sospetto Salernitana-Potenza dello scorso campionato che porta i campani a quota 16 a ben 18 punti dal quart’ultimo posto.

Simone Meloni



Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!