Cagliari-Lazio, le pagelle

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:26

LAZIO

MARCHETTI 7,5 – Il migliore del Cagliari in assoluto. Sempre attento e reattivo, se il risultato non è stato tennistico il Cagliari deve ringraziare solo ed esclusivamente lui.

MARZORATTI 3 – La sua partita è l’esatto spot di quello che un difensore non deve fare. Sul primo gol fa girare in tutta tranquillità Rocchi mandandolo in gol mentre in occasione del gol di Floccari si lascia sfuggire, in collaborazione con Dessena,  l’attaccante laziale che ringrazia e raddoppia. Disastroso. (51′ NENE’ 5 – Mandato in campo per vivacizzare il reparto offensivo risulta invece subito in linea con i suoi compagni, abulico e spento).

LOPEZ 5 – In linea con i suoi compagni di reparto offre una prestazione al di sotto della sufficienza. Poco reattivo e disattento (64′ ARIAUDO 5,5 – Un pochino meglio del del suo predecessore, la sua gara tuttavia non raggiunge il 6).

CANINI 6 – Il meno peggio forse in difesa. Il giovane giocatore del Cagliari capisce che oggi non è giornata e tenta di tappare i buchi dove può.

AGOSTINI 5 – Che fine ha fatto il giocatore tonico e prepotente di inizio campionato? Se lo sta chiedendo anche Allegri, intanto oggi Liechsteiner ringrazia di tanto spazio concesso.

DESSENA 4,5 – Come già detto ha sul groppone, assieme a Marzoratti, il gol di Floccari. Passa il resto della gara a chiedersi perchè oggi sia in quel prato verde assieme ad altri 21 ragazzi. Forse bisognerà spiegargli che si trattava di un campo di calcio.

CONTI  4 – Il capitano oggi tutto fuorchè l’anima della squadra. Non riesce mai a manovrare il centrocampo sbagliando anche il più semplice dei passaggi. I suoi trascorsi romanisti lo fanno stranamente esaltare solo contro la squadra che l’ha lanciato.

BIONDINI 4,5 – La linea mediana del Cagliari di oggi sfigurerebbe anche conttro una formazione di Promozione ed anche Biondini non si dimostra meglio dei suoi compagni di reparto. Impacciato, lento e spaesato.

LAZZARI 5 – Tenta di impensierire Muslera con un paio di belle conclusioni da fuori area. Per il resto avulso dal gioco (79′ Nainggolan s.v.).

JEDA 6 – E’ l’unico a crederci in attacco, prova più volte a svegliare la propria squadra ma alla fine vedendo che nessuno lo segue si arrende alzando bandiera bianca.

MATRI 5 -La fotocopia sbiadita del giocatore rapido e letale osservato fino a qualche settimana fa. Poco altro da dire.

ALLEGRI 4 – Va bene l’assenza di Cossu, va bene il calo fisiologico ma la squadra mandata in campo dal tecnico sardo è stata veramente inguardabile. Un mix di svogliatezza ed irriverenza.

LAZIO

MUSLERA 6 – Praticamente inoperoso si fa trovare pronto su un paio di conclusioni da fuori.

BIAVA 6 – A 33 anni suonati dimostra di avere ancora voglia di correre e dedizione verso i propri compiti 59′ (DIAKITE’ 6 – Il suo compito la ed anche molto bene, oltretutto gli avversari oggi tutto fanno tranne che impegnare severamente la retroguardia romana)

STENDARDO 6,5 – Palita giocata con serenità ed interventi precisi e puliti. Si vede che durante la settimana è stato fatto un lavoro in merito e “Willy” Stendardo ne ha sicuramente risentito in meglio.

DIAS 6,5 – Finalmente una prestazione convincente da parte del giocatore acquistato in gennaio. Si rende protagonista di buone sgroppate sulla fascia sinistra e va anche vicino al gol.

LICHTSTEINER 6,5 – Assoluto padrone della sua fascia. Ci mette il solito impegno e la solita determinazione, dai suoi piedi partono numerosi cross a rifornire le punte (79′ SCALONI s.v.).

BROCCHI 6 – Partita di ordinaria amministrazione la sua, tiene bene il terreno di gioco ed offri ottimi spunti in fase di interdizione.

LEDESMA 7 – L’ex dissidente sembra essere tornato il giocatore dello scorso anno. Sta man mano riprendendo confidenza con il campo e lo si vedo. Oltre ad impostare il gioco ed a recuperare palloni si rende pericoloso con le sue micidiali punizioni.

MAURI 7 – Uno dei più criticati in questa stagione oggi risulta invece uno dei migliori, se non il migliore in campo. Tanta fantasia al servizio della sua squadra ed un impegno encomiabile. Per queste motivazioni meriterebbe anche il gol e sul finale ci va vicino.

KOLAROV 6,5 – Il suo stato di forma non è dei migliori, tuttavia il serbo cerca di sopperire impegnandosi e giocando molti palloni di prima.

FLOCCARI 7 – E’ sicuramente l’acquisto più azzeccato di questa sciagurata stagione laziale. Segna un gol stupendo e si rende pericoloso in minimo altre 3 occasioni (81’CRUZ s.v.).

REJA 7,5 – Non sbaglia praticamente nulla mettendo in campo la formazione giusta composta da giocatori motivati e prepotenti.

ROCCHI 7 – Una partita da vero capitano. Vederlo esultare dopo il gol con la giugulare di fuori deve essere stato stupendo per il pubblico biancoceleste. Ci mette l’anima e sfiora in più occasioni la doppietta.

Simone Meloni

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!