Nuovo farmaco per la colite ulcerosa.

Un nuovo farmaco mirato, in grado di concentrare la sua azione, solamente nei tratti della mucosa del colon interessati dall’infiammazione.

Si tratta della caratteristica che contraddistingue la nuova molecola Mesalazina MMX, frutto della ricerca italiana del Gruppo Giuliani, da alcuni giorni autorizzata alla commercializzazione anche in Italia.
Il nuovo prodotto è l’unico che utilizza la tecnologia del triplo meccanismo Multi Matrix System (MMX).

Il sistena MMX consiste nel rilascio di 5-ASA nel colon utilizzando una matrice lipofila, una matrice idrofila ed un rivestimento pH dipendente.

Questo ultimo assicura che il farmaco sia ritardato fino al raggiungimento dell’ileo terminale.

Quando il rivestimento esterno comincia a sciogliersi la matrice idrofila interna si trasforma in un gel viscoso mentre attraversa il colon prolungando il rilascio del 5 Asa.

La matrice ipofila rallenta la penetrazione dei fluidi nel nucleo della compressa, estendendo ulteriormente il rilascio del farmaco e prolungandone l’attività terapeutica in tutto il colon.
La colite ulcerosa è una malattia infiammatoria cronica, che colpisce principalmente gli strati superficiali della mucosa del colon.

 L’infiammazione si limita generalmente al retto distale e al colon discendente, ma può estendersi fino a interessare tutto il colon.

Ogni anno vengono diagnosticati in Italia 12 nuovi casi ogni 100.000 abitanti.

Solo in Italia sono affetti da questa malattia  tra 60.000 e 80.000 individui.

Ci si può ammalare di colite ulcerosa  a tutte le età, senza differenza di prevalenza tra i due sessi, anche se ultimanente si è registrato un insorgere della malattia anche in pazienti giovani (20-25 anni).

Wanda Cherubini