Pagelle Milan- Napoli: bocciato Quagliarella, Inzaghi rinato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:42

 MILAN:

 Abbiati 6,5 un po’ insicuro oggi il portiere rossonero che lascia la porta sguarnita in occasione del primo goal; commette poi una serie di errori evitabilissimi anche se si fa perdonare con delle belle parate. Complessivamente però la sua è una buona gara.

Oddo  5   male nei primi minuti, tiene in gioco gli attaccanti napoletani in occasione del primo goal ostacolando anche Abbiati. Nota positiva qualche assist velenoso dei suoi . Viene sostituito al 60° da Antonini  ( voto 6+ ) che rientra dopo l’infortunio. Cerca di sfondare ma il Napoli si chiude in continuazione.

Thiago Silva  6,5 periodo difficile per il difensore che si ritrova molto spesso con compagni di reparto “nuovi di zecca”. Orfano di Nesta è lui a comandare nell’area. Come sempre è quasi impeccabile. Ha addirittura la possibilità di essere pericoloso in attacco ma non riesce a concludere a rete.

Favalli 6 l’esperto difensore milanista fa bene il suo compito senza eccellere ma senza neppure commettere troppi errori. Gli attaccanti napoletani lo aiutano soprattutto nel secondo tempo quando commettono una serie di errori a ripetizione.

Zambrotta  6,5 partita di sacrificio per il difensore che deve svariare da una fascia all’altra senza avere un posto fisso. In questo periodo di emergenza deve farlo per la squadra. Partita senza grandi guizzi.

Flamini  7 avrà macinato una quantità illimitata di km e ha lottato su tutte le palle. Falloso a volte in modo un po’ eccessivo ma è solo perché crede in quello che fa. Prova anche a impensierire   De Sanctis con le sue botte da fuori ma non è  fortunato.E’ stremato alla fine, non ha più fiato.

Pirlo 7  onnipresente, recupera palloni in qualsiasi area del campo e impone il ritmo ai suoi compagni. Grande occasione per lui su una punizione dai 30 metri peccato che oggi il portiere napoletano è in giornata.

Seedorf 6 gioca dal primo minuto e sembra aver ritrovato la forma. Cerca di dare palloni ai suoi compagni ma oggi la partita è di quelle dure. All’80° Leonardo lo richiama in panchina ma lui non sembra essere molto contento di questo cambio. Al suo posto Huntelaar . Per conoscere il suo voto chiamare a Chi l’ha visto. Non pervenuto.

Pato non c’è tempo per dare un voto al brasiliano. Rientra dopo tre settimane e deve uscire dopo soli 12 minuti. Sfortunato. Al suo posto entra Mancini 6,5. Rientra dopo l’infortunio, prova a dare la spinta sulla fascia. Nel primo tempo si lamenta perché i suoi compagni non lo cercano. Meglio nel secondo: ha la possibilità di portare in vantaggio il Milan ma trova il corpo del portiere partenopeo.

Inzaghi  8 indemoniato l’attaccante rossonero che ritrova la forma di un diciottenne. E’ suo il goal del pareggio. E’ un giocatore rinato. Corre, dribla, recupera palloni in tutte le zone del campo. E cosa incredibile non si lamenta mai. Fa il suo lavoro a testa bassa e gioca per la squadra. Ha più volte l’occasione di segnare ma non ce la fa.

 Ronaldinho  7+ praticamente ingabbiato dal primo minuto, Grava non lo molla un attimo. Trova però l’occasione per crossare: Pippo Inzaghi lo ringrazia e la mette dentro. Per 90 minuti ha due difensori addosso ma nonostante tutto riesce a fare l’impossibile. Vorrebbe trovare il goal per festeggiare così anche il suo trentesimo compleanno. E’ sfortunato, festeggiamenti rimandati.

 

NAPOLI:

De Santis 6 riesce a bloccare e vanificare tutti i tentativi dei rossoneri che però in gran parte sbagliano da soli. Negli ultimi minuti rischia di fare la papera della vita smanacciando e lasciando la porta vuota; peccato però che gli attaccanti rossoneri non ne approfittino.

 Grava 5  non molla un attimo il povero Ronaldinho che si dispera per questa marcatura. L’arbitro lo grazia più volte non ammanondelo all’inizio. Poi però la cosa si fa insistente e Bergonzi gli mostra il giallo. Ha un solo compito innervosire il povero brasiliano e bloccarlo. Ci riesce quasi in pieno.

Cannavaro 6- rientra dopo la squalifica è agguerritissimo. Commette una serie infinita di falli. Chiude bene in difesa però.

 Rinaudo 6 non commette gravi errori e gioca una partita abbastanza attenta. Soprattutto nel finale deve impegnarsi parecchio quando i rossoneri provano l’arrembaggio. Butta via la palla  pulendo l’area permettendo così alla sua squadra di portare a casa questo pareggio.

 Campagnaro  6,5 non ci crede neppure lui quando arriva nell’area milanista e vede che davanti gli si spalanca la porta vuota. Non può far altro che metterla dentro. Per il resto partita abbastanza buona.

 Maggio  5,5 per 35 minuti non fa altro che scivolare visto che ha sbagliato nella scelta degli scarpini. Meglio il secondo  dove è impegnato anche lui a bloccare le incursioni di Antonini ma soprattutto lo scatenato Ronaldinho. All’84° viene richiamato in panchina. Entra Dossena non c’è il voto per lui.

Gargano   6 insieme a Grava è oggi l’incubo di Dinho. Ha il compito di bloccarlo e cerca di farlo anche se molto spesso il brasiliano riesce a superarlo. Gara di sacrificio per il centrocampista.

 

Pazienza 6,5 prova a dare stimoli agli attaccanti napoletani che oggi commettono errori a ripetizione. Ci prova anche lui ma non riesce a concludere al meglio. Negli ultimi minuti si porta in difesa.

 Hamsik 5- non riesce proprio a trovarsi con il suo compagno di reparto Lavezzi. Tocca giusto in paio di palloni ma niente di più. Viene sostituito nel finale da Denis ( s.v.). Tre minuti non sono sufficienti per lui. Forse  Mazzarri avrebbe dovuto buttarlo nella mischia prima  ma evidentemente questo risultato è gradito.

Lavezzi 6,5 con un Hamsik  inesistente e un Quagliarella inguardabile è l’unico che fa qualcosa. Prova a gettare il panico nella difesa rossonera ma Thiago Silva è sempre pronto a chiudere.

 Quagliarella  4,5 passa più tempo  sdraiato sul terreno di gioco che a correre. Sbaglia molto e non è di grande aiuto alla squadra. Da ammirare però la tenacia quando decide di restare in campo dopo essersi fatto male alla spalla. Invisibile nel secondo tempo viene sostituito solo al 75° con Cigarini ( voto 6-) ; ha poco tempo per dimostrare qualcosa ma ce la mette tutta.

Filomena Procopio

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!