Tennis, ATP Indian Wells: la finale è Roddick-Ljubicic

Al torneo ATP di Indian Wells le sorprese sembrano non finire mai, e i pezzi grossi continuano a cadere. Le semifinali del primo appuntamento del circuito tennistico Masters 1000 fanno l’ennesima vittima illustre: il numero 3 del mondo, nonché detentore del titolo conquistato nel 2009, Rafael Nadal.
L’ex n. 1 del ranking ATP è stato infatti costretto ad interrompere la propria corsa verso il bis soccombendo – sul cemento della località californiana – contro un ottimo Ivan Ljubicic. Il 31enne croato si ripropone così ai massimi livelli del tennis mondiale, ritrovando la finale di un torneo Masters 1000 a quasi 4 anni di distanza dall’ultima occasione (nel 2006 a Miami, nell’allora Masters Series di Key Biscayne).

Dopo aver conquistato in agilità il primo set, concluso 6-3 grazie a due break, Nadal sembrava avere il match in pugno, match che il maiorchino avrebbe potuto virtualmente chiudere se avesse approfittato di diverse palle break avute a disposizione nel corso del secondo set. Ma il tennis è sport imprevedibile, e mai come in questo caso il capovolgimento di fronte è stato repentino e totale.
Quando Ljubicic ha strappato il servizio all’avversario portando a casa il set per 6-4, Nadal ha smarrito la brillantezza e l’efficacia mostrate in precedenza, patendo i colpi del croato fino al tie break del terzo e decisivo set, che Ljubo ha dominato (7-1) regalandosi la grande gioia del suo secondo successo in 7 incontri giocati in carriera contro l’iberico.

Per Nadal, al danno si aggiunge la beffa: la mancata conferma del titolo – dopo la vittoria ad Indian Wells nel 2009 – gli costerà in settimana anche il terzo posto nella classifica mondiale, che perderà in favore di Andy Murray. Ljubicic affronterà invece in finale lo statunitense Andy Roddick, che nella notte ha sconfitto in tre set lo svedese Robin Soderling (numero 6 del tabellone).
Roddick – testa di serie n. 7 – ha avuto ragione dell’avversario, uno dei tennisti rivelazione della scorsa annata e in grande spolvero già in questo scorcio iniziale di stagione, dopo 1 ora e 46 minuti di gioco portando a casa la finale grazie ad un decisivo break conquistato nel terzo set.

Per il 27enne americano, quella in programma oggi sarà la prima finale in carriera sul cemento di Indian Wells, dove gli almanacchi registrano un precedente contro Ivan Ljubicic: i due contendenti si sono affrontati sui campi californiani nel 2007, in un incontro valevole per i quarti di finale che Roddick vinse in due set.
Anche il totale dei precedenti match disputati tra i due giocatori – 7 vittorie su 10 – farebbe pendere l’ago della bilancia verso l’attuale numero 7 del mondo. Ma i molteplici colpi di scena già registrati in questo torneo non consentono di certo di fare pronostici.

Riepilogo dei risultati delle semifinali:
Ljubicic (Cro, 20) b. Nadal (Spa, 3) 3-6 6-4 7-6(7-1)
Roddick (Usa, 7) b. Soderling (Sve, 6) 6-4 3-6 6-3

Daniele Ciprari