Impregilo: nuova commessa a Tripoli, rafforzata presenza in Libia

Impregilo, multinazionale e principale gruppo italiano nel settore delle costruzioni e dell’ingegneria, si occuperà della costruzione di una Conference Hall a Tripoli.

L’accordo è stato raggiunto dall’ Impregilo Lidco (società costituita al 60% da Impregilo e nel restante 40% dalla Lybian Development Investment Co) e dall’ODAC (Organization for Development of Administrative Centres) e il contratto stipulato prevede un valore complessivo dell’opera pari a 285 milioni di euro.

La nuova Conference Hall di Tripoli, progettata dall’architetto Zaha Hadid,  sarà composta da tre sale rispettivamente da 3500, 1500 e 500 posti alle quali verrano affiancate aree dedicate alla ristorazione, all’amministrazione e ai centri tecnologici.

La struttura sorgerà lungo la costa, nella zona ovest di Tripoli, tra un nuovo complesso alberghiero e la “Green Belt Landscaped“, altro progetto in cantiere con il quale si cercherà di dotare la città di una “cintura” di verde urbano. 

Con questa nuova commessa Impregilo rafforza ulteriormente i rapporti stretti da tempo con la Libia. Anche la realizzazione dei centri universitari di Misurata, Zliten e Tarhunah è già sotto contratto con il Gruppo come altre numerose opere di urbanizzazione previste per la città di Tripoli e Misurata.

D’altronde è da oltre vent’anni che il Gruppo esegue la costruzione di grandi opere in territorio libico. Gli aeroporti di Kufra, Benina e Misurata,  i porti di Ras Lanuf, di Benghazi e Homs o alcuni edifici ministeriali o del Parlamento libico a Sirte  sono solo alcuni esempi dell’attività svolte da Impregilo in questo Paese.

Alberto Rubegni, amministratore delegato di Impregilo, ha sottolineato come la Conference Hall rappresenti una sfida architettonica, ingegneristica e culturale molto rilevante e come con l’accostamento di Impregilo ad architetti del calibro di Zaha Hadid (dopo l’esperienza dell’Auditorium Parco della Musica di Roma con Renzo Piano) venga riconosciuta al Gruppo la capacità di affrontare sfide complesse.

Dal punto di vista dei mercati finanziari, la notizia della nuova commessa ha fatto registrare un aumento dello 0,8% per il titolo Impregilo. La reazione positiva è stata agevolata anche dai rumors secondo i quali la percentuale previste nel contratto potrebbero subire una variazione a favore di Impregilo. 

Stefano Valigi