L’intervista ad Aldo Busi sulla web tv della Ventura: come si è concluso l’incontro

Procuratoci un browser più veloce, continuiamo l’esposizione del contenuto dell’intervista a Aldo Busi attualmente visibile sul sito della web tv di Simona Ventura  di cui abbiamo già parlato in questo articolo. 
La Ventura chiede a Busi di motivare la “provocazione” lanciata nel 1996 per cui era stato tacciato di apologia della pedofilia: Busi controbatte portando esempi del proprio vissuto e cercando di calarvi anche la conduttrice del reality per far capire che egli è stato male interpretato. Dobbiamo notare però che non è all’altezza nè del suo ruolo nè delle nostre aspettative, risultando evidentemente poco convincente alla stessa Ventura che non sembra poi così interessata alla discussione.
La conversazione si sposta poi sul rapporto di Aldo Busi con le donne: lo scrittore afferma di non aver mai provato un amore che fosse ricambiato, anzi che nessuno l’abbia mai voluto amare alla luce del sole: qui la Ventura sembra sentirsi più coinvolta e parla del suo atteggiamento pronunciatamente maschile, quando Busi afferma che gli uomini non sono più davvero interessati al gentil sesso, e che “solo gli albanesi e i serbo-croati guardano ancora le donne”. Le regole della seduzione sono cambiate: se prima era la donna a essere al centro del corteggiamento e dell’intera sessualità, gli uomini hanno preso un ruolo preponderante anche in questo ambito, per cui le donne per prime non si sentono più desiderate.

Con un esasperante “continua”, si conclude così il secondo e ultimo filmato dell’intervista (ne sono stati caricati quattro, ma due sono doppioni degli altri). Molto sembra essere emerso e tuttavia non si capisce cosa possa essere utile alla causa di redenzione di Aldo Busi. Di certo, il fatto che il web sia andato in blocco per l’ennesima  volta di fronte al maremoto di polemiche che egli ha condotto dal Nicaragua sino ai nostri pc vuol dire ben più di qualcosa. Non ci sentiamo però di poterlo ritenere confortante.

Rossella Mazzanti