Lionel Messi meglio di Diego Armando Maradona

Dopo la seconda tripletta nell’arco di tre giorni, è scoppiata la “Messi-Mania“. Il campione del Barcellona ha affondato il Real Saragozza e ha riportato i balugrana al primo posto insieme al Real Madrid che il giorno prima s’era sbarazzato dello Sporting Gijon. Il Pallone d’Oro in carica è tornato in forma  proprio nella fase cruciale della stagione, quando si decidono le competizioni e i trofei sono pronti per essere raccolti. Grazie alle sue prodezze la formazione di Pep Guardiola è riuscita a rimettersi in pista in campionato e s’è qualificata agevolmente per i quarti di finale di Champions League. E ovviamente anche i media di tutto il mondo si sono scatenati nel celebrare la grandezza della “Pulce” argentina. Sia la stampa catalana che quella spagnola si arrendono di fronte ai prodigi di Lionel Messi, che per la seconda partita di seguito ha segnato tre gol ed è volato a quota 25 reti in 27 partite nella Liga, 34 stagionali. “Messi Brutal” titola oggi il Mundo Deportivo, ricordando come nella partita contro il Saragozza si è visto il “Leo più maradoniano” degli ultimi tempi, capace di esibire il terzo ‘hat trick’ della stagione. “Alta velocità argentina” è invece il titolo scelto da La Vanguardia, che apre con una foto dal titolo “Messi, di tre in tre”. Anche la stampa madrilena riconosce, con minori dimensioni rispetto alle prime pagine dei quotidiani della Catalogna (ovviamente, essendo un “nemico” sportivo, ndr), che “Messi è di un altro mondo”. Questo il titolo di As che ricorda anche che “Supermessi segna otto gol in una settimana”. Anche il tecnico Pep Guardiola è rimasto senza aggettivi: “Date voi un aggettivo a Leo: io li ho terminati”. Persino il presidentissimo del Barca Joan Laporta, di solito restìo a rilasciare dichiarazioni, s’è lasciato andare ad un “Messi è il più grande di sempre, meglio di Maradona“. E il paragone sembra tutt’altro che azzardato visti i numeri da extraterrestre del numero dieci blaugrana, imprendibile con i suoi dribbling ubriacanti, i suoi tiri dalla distanza e i numeri da circo. Il quotidiano catalano Sport dice di “non sapere più come definirlo” e in un sondaggio chiede ai suoi lettori di trovare una parola adatta. El Mundo Deportivo, altro quotidiano vicino al club blaugrana, titola “Dios del Futbol” mentre Marca in prima pagina analizza i segreti della “Messidipendencia” e As non può fare a meno di lanciare un sondaggio per decidere se l’attaccante blaugrana sia davvero “el mejor de la historia” (il migliore nella storia del calcio). A puntare di più sul paragone con Maradona però, sono ovviamente i giornali argentini. “Ho visto Messi”, titola il quotidiano sportivo Ole, con chiaro riferimento al famoso coro dedicato al Pibe de Oro dai tifosi napoletani. Il Clarìn parla di “Messilandia” e chiede proprio all’attuale Ct della Selecciòn di riuscire a far esprimere la pulce in nazionale agli stessi livelli del Barcellona. Anche perchè come constatato sempre dallo stesso giornale, “tutta la Selecciòn viaggia ad un passo da processione, mentre Messi sembra una Formula 1”.

Andrea Bonino