L’Italia, Paese di obesi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:32

I dati del rapporto Osservasalute 2009, presentato ieri alla Cattolica di Roma, parlano chiaro e puntano il dito contro gli italiani che sembrano voler ignorare i principi per una sana alimentazione, con la conseguenza di un’Italia piena di obesi…

Il 35 per cento degli italiani è in sovrappeso con il Sud in prevalenza soprattutto con la Campania che mantiene alta la bandiera degli obesi con il 41,3 per cento, seguita dalla Sicilia con il 41,1 per cento…

I dati non meravigliano se si pensa che solo il 5,6 per cento degli italiani porta in tavola giornaliermente frutta e verdura e l’85 per cento mangia pasta, pane e riso almeno una volta al giorno. E quel che aumenta sempre di più, con una diffusione allarmante, è il consumo di dolci, snack, specialmente salati, drink iper zuccherati e alcolici.

I chili aumentano, inoltre, con il crescere dell’età: dal 16,5% tra i 18 e i 24 anni al 60% ed oltre tra i 55 e i 74 anni. Più cauti gli over 75… I più golosi sono gli uomini con un 44,3 per cento di obesi contro il 27,6 per cento delle donne…evidentemente più preoccupate per la linea…

Anche la percentuale di bambini obesi è preoccupante, la quota complessiva di quelli grassi è del 36%: un dato che la dice lunga sulla cultura e l’educazione alimentare trasmessa dai genitori…

A tutto questo si aggiunge anche la pigrizia…: gli italiani fanno sempre meno sport e troppi lo seguono sulla poltrona di casa… Solo il 20,4% si impegna almeno in un’attività fisica in modo costante mentre il 9,6% lo fa saltuariamente

Un quadro degli italiani non proprio positivo, insomma…Dieta mediterranea bandita dalla tavola, piena invece di cibi ipercalorici, e vita da pelandroni in pantofole…

Un punto a loro favore solo per quanto riguarda il fumo: i fumatori sono diminuiti, soprattutto nel Centro –Nord.

Caterina Cariello

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!