Mauro Marin fa il signore e non infierisce sulla figuraccia di Carmela

La penosa figura che Carmela Gualtieri ha fatto, cadendo nel tranello delle Iene, è ormai arcinota.

Alla bella catanese sono bastate nemmeno tre settimane per pronunciare la fatidica frase “Tu non sai chi sono io”.
Una finta P.R. in realtà una “iena” sotto mentite spoglie, ha ostruito il passaggio alla principessa, in quanto compagna del principe  George Leonard, impedendole il suo ingresso trionfale nell’ambìto locale.

Del resto con che cuore si può negare un brivido di vanità ad una persona che, come la mora stessa ha sottolineato, si è fatta bene 113 giorni all’interno della Casa del Grande Fratello? Son cose impegnative queste!

Com’è noto, dopo il rifiuto della “iena” di fare entrare la Gualtieri nel locale quest’ultima ha sfoderato tutta la propria spocchia e supponenza. Una figura veramente barbina…da dimenticare.
Ma donna Carmela non è certo una che si intimidisce  e così, stamane, nel salotto di Federica Panicucci, ha tentato di giustificarsi giocandosi anche la carta delle lacrime. Addirittura, nel vano tentativo di recuperare la faccia, la sicula riempie di complimenti la finta P.R. rea di averla “incastrata”.

In studio si dicono tutti imbarazzati per lei, effettivamente come dar loro  torto; soltanto una voce si leva controcorrente al fine di difendere l’arroganza imperiale che ha contraddistinto l’atteggiamento della Gualtieri: lo psichiatra Meluzzi, che ormai si sospetta avere la sua residenza presso gli studi di Cologno Monzese, esorta la donna a non scusarsi eccessivamente. Ha già mostrato pietà quando, rivolgendosi alla P.R., ha detto Poveraccia, anche tu devi lavorare, così fra qualche anno potrai comprarti delle scarpe come le mie“.

E tutta Italia, così superficiale, ha travisato il buon cuore di questa ragazza mettendola alla berlina…

Tornando seri qualcuno che ne esce a testa alta c’è, eccome, si tratta di Mauro Marin il quale, presente in studio, è stato espressamente invitato a dire la propria in merito alla reazione avuta da Carmela. Ebbene, dopo mesi di insulti, spesso e volentieri rivolti a lui da colei che si è distinta per “buona educazione“, il vincitore ha asserito “Non mi piace infierire, non dirò nulla”.

Valeria Panzeri