Test atomici “contro” i vini “taroccati”

E’ stato messo a punto un metodo per “smascherare” i “falsi d’annata”.
Si stima che ogni anno almeno il 5% del vino in commercio riporti sulla bottiglia l’annata non corrispondente al reale contenuto .
La strategia per svelare questi “tarocchi” , è il frutto di una ricerca australiana basata sugli isotopi radioattivi rilasciati nell’atmosfera dai test atomici.
Infatti , partendo dall’isotopo radioattivo “carbonio 14”  presente negli zuccheri del vino, i ricercatori dell’Università di Adelaide , attraverso la misurazione della quantità dello stesso,  sono riusciti a datare ben 20 vini australiani sbagliando di pochissimo!
 Fiorenza Ciribilli