Usa, ancora ostacoli per Obama e la sua riforma sanitaria

CONDIVIDI

22 marzo – L’ approvazione della nuova legge sanitaria americana è durata più di un anno ed è stata dura per il presidente Obama far dire di “si” a 219 Rappresentanti del Congresso. Ma la riforma dovrà far fronte ancora a diversi ostacoli. I rappresentanti legali di almeno 11 Stati hanno detto che solleveranno la questione di costituzionalità della riforma. Obama invece pensa già a firmare.

I repubblicani e coloro che nell’industria sono contrari dicono che la riforma da 940 miliardi di dollari farà lievitare i costi, aumenterà il deficit e ridurrà le scelte dei pazienti.

Oggi però, i titoli del settore sanitario sono saliti in borsa, con gli investitori sollevati dall’avere finalmente una certezza sulla riforma.

j.k.