Zampaglione miglior regista horror al Festival di Orvieto con ‘Shadow’

Cosa ci faceva ieri Federico Zampaglione ad Orvieto, per la precisione ai Fantasy Horror Award? Che domande, ritirava un premio. Proprio così, il cantante dei Tiromancino stavolta nelle vesti di regista ha ricevuto ieri il Premio Speciale della Giuria come miglior regista horror 2009-2010 con la sua pellicola intitolata ‘Shadow’. Zampaglione con il suo film, in uscita nelle sale cinematografiche il 23 aprile, è stato premiato perché “grazie al suo lavoro ha riportato l’horror italiano al centro dell’attenzione internazionale“.

“Sono esterrefatto – dice il cantante alla sua seconda esperienza da regista dopo ‘Notturno Bifamiliare’ – dedico questi incredibili riconoscimenti a tutti i fan italiani dell’horror”. Per la pellicola, che è prodotta da Massimo Ferrero per Ellemme Group Distribution, non è mancato poi il premio più importante: l’affetto del pubblico. Sabato sera l’affluenza di spettatori accorsi per la proiezione di ‘Shadow’ ha infatti spinto gli organizzatori ad predisporre una seconda proiezione, un fuori programma nato sull’onda dell’entusiasmo generale e dalla moltitudine di persone fuori dalla sala.

Zampaglione riceve le nuove statuette dalle mani del presidente della Giuria del Festival di Orvieto, il regista Ruggero Deodato, ed esse vanno ad aggiungersi ad altri riconoscimenti che hanno accompagnato e che continuano ad accompagnare ‘Shadow’. Il film si è fatto tra l’altro strada anche all’estero, riscuotendo non poche approvazioni dal pubblico e dalla critica e non solo tra gli appassionati dell’horror; tra le partecipazioni delle pellicola ci sono il London Frightfest 2009, il Sitges 2009, il Buenos Aires Rojo Sangre 2010, il Courmayeur Noir In Festival 2009, Trieste Science + Fiction 2009 e l’Oporto Fantasporto 2010.

Proprio questo successo ha fatto sì che le vendite del film abbiano oltrepassato i confini arrivando in Germania, Austria, Lussemburgo, Inghilterra e Medio Oriente e non mancano offerte da altri Paesi. Per Zampaglione è anche arrivato il Premio Nuove Visioni consegnato dal mensile Nocturno, una rivista per i patiti dell’horror. Proprio Nocturno ha poi voluto dedicare la copertina della rivista di questo mese a ‘Shadow’, il che è senza dubbio un altra soddisfazione per il regista considerando che non veniva data una simile attenzione ad un film italiano da oltre dieci anni.

Andrea Camillo