Antonella Clerici è pronta per “Ti lascio una canzone” e su “Io Canto” non ha dubbi: “Programma clone”

Fresca reduce vittoriosa dell’ impegnativo banco di prova sul palco dell’ Ariston, in qualità di conduttrice della sessantesima edizione del Festival di Sanremo, l’ agenda lavorativa di Antonella Clerici continua ad essere pregna di appuntamenti e scadenze, d’ altronde è uno dei personaggi femminili rivelazione del piccolo schermo della televisione italiana nel 2010.

La prossima fatica della conduttrice lombarda sarà la guida della terza edizione di “Ti lascio una canzone“, un format che per originalità e trasporto ha riscosso successo ed ha fatto il pieno dei consensi della critica, sempre severa in fatto di giudizi.

La puntata del debutto andrà in onda come di consueto sulla rete ammiraglia della Rai il prossimo 27 marzo in prima serata e sembra essere già tutto pronto per questa nuova avventura che sta vivendo momenti febbrili e caotici aspettando l’ esordio in tv.

In diretta dall’ Auditorium Rai di Napoli, la bionda conduttrice del presenterà i 35 giovani interpreti di età compresa tra i 7 e i 15 anni. I piccoli cantanti, provenienti dalle scuole e accademie di canto di tutta Italia, intoneranno alcune delle più belle canzoni della musica italiana e saranno accompagnati da un’ orchestra dal vivo di 30 elementi, diretta dal maestro Leonardo De Amicis.

I piccoli talenti canori saranno poi valutati da una giuria tecnica che conferirà il premio qualità alla migliore interpretazione, ma non mancherà il peso del televoto popolare che deciderà le sorti delle canzoni in gara. La Clerici coglie anche l’ occasione per togliersi un sassolino dalle scarpe e non lesina critiche a “Io Canto“, condotto da Gerry Scotti su Canale Cinque e che ha chiuso i battenti sabato scorso con la proclamazione del vincitore, il palermitano Cristian Imparato:

“Nei pochi momenti in cui vedevo ‘Io canto’ mi innervosivo. Anche Scotti ha ammesso che era una copia di ‘Ti lascio una canzone’… E’ Roberto Cenci, uno degli autori, ad aver portato il programma a Mediaset e personalmente ci sono rimasta male vedendo la trasmissione che conduco io su un’ altra rete”.

Il direttore di RaiUno Mauro Mazza tiene a precisare che il format originale ed unico, predecessore di qualunque altro programma del genere è “Ti lascio una Canzone”, il resto sono solo copie. Infine durante la conferenza, Antonella, che ha appena vinto il Premio Tv come personaggio televisivo dell’ anno, ha anche parlato del suo desiderio di condurre nuovamente la “Prova del cuoco”. “Io non vorrei condurre né ‘Domenica In’ né ‘La vita in diretta’… A me piacerebbe tornare a condurre “La prova del cuoco”.

Gionata Cerchiara