Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Claps: Restivo aveva ferite sul collo il giorno dopo la scomparsa di...

Claps: Restivo aveva ferite sul collo il giorno dopo la scomparsa di Elisa

Potenza, 23 mar.-  Ieri pomeriggio un ex collega di Maurizio Restivo, padre di Danilo Restivo, all’epoca dei fatti direttore del museo nazionale di Potenza, ha contattato la redazione del programma di Raitre “Chi l’ha visto?” dichiarando che “Danilo Restivo aveva alcune ferite sul collo il giorno dopo la scomparsa di Elisa Claps”

Nella sua telefonata la testimone ha aggiunto: “Spero che qualcuno più coraggioso di me parli”  non nascondendo il timore di rivelare i segni che aveva notato sul collo del principale sospettato ed invitando i suoi ex colleghi che lavoravano con lei al museo a parlare.

La madre di Elisa, Filomena Iemma, in collegamento da Potenza con la trasmissione televisiva ha aggiunto : “Chi ha visto qualcosa me lo venga a dire. Rimarrà tra lei e me. Chi lo fa per mia figlia è come se lo facesse per i figli di tutti”.

I giornalisti che hanno seguito il caso hanno dimostrato, nel corso della trasmissione, come gli investigatori della prima ora, tra i quali il magistrato Felicia Genovese, sapessero dell’esistenza della stanzetta situata tra la canonica e il campanile della chiesa della Santissima Trinità, dove  i resti di Elisa sono stati rinvenuti lo scorso mercoledì 17 marzo. Nel processo del 1995 il pm Genovese aveva chiesto all’imputato restivo :”Lei conosce i locali che si trovano nella parte superiore della chiesa? ed aveva aggiunto: “E’ vero che in quella stanzetta ci era andato con una ragazza e le aveva chiesto di rimanere solo con lei, perché?” Danilo Restivo aveva risposto positivamente ad entrambe le domande dichiarando che con quella ragazza voleva “solo parlare”.

Altro importante dettaglio che emerge dalla trasmissione: secondo un testimone “Danilo aveva una copia delle chiavi della chiesa che si era procurato sottraendo il mazzo originale incautamente incustodito”. Inoltre Restivo ha sempre sostenuto di aver visto Elisa viva per l’ultima volta proprio nella chiesa della Trinità.

Oggi nel Policlinico di Bari inizia l’esame autoptico che durerà circa trenta giorni.

L.T.