Importante approvazione posti RSA per detenuti non autosufficienti

Grande soddisfazione è stata espressa ieri dal consigliere del Pd, Augusto Battaglia e dal Garante regionale per i diritti delle detenute e dei detenuti, Angiolo Marroni circa la delibera approvata ieri dalla  Giunta regionale per l’ampliamento di mille e 200 posti, entro il 2010, dell’offerta assistenziale di Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) nel Lazio, e soprattutto per la destinazione dell’1% di questi alla popolazione carceraria in condizioni di non autosufficienza.

“Una scelta – hanno affermato  –  che abbiamo promosso e sostenuto fino all’approvazione definitiva da parte della Giunta”.

“Come giustamente motivato nel provvedimento – proseguono i due – i detenuti appartengono ad una fascia di particolare fragilità sociale, e sarebbe stato miope – in una Regione che ha superato la quota di 6 mila presenze negli istituti penitenziari – non porsi il problema di una popolazione carceraria che invecchia, spesso peraltro in condizioni di non autosufficienza.
Questo risultato è uno dei passi fondamentali verso la piena attuazione della presa in carico della popolazione detenuta da parte della Regione, come previsto dal DPCM 1.4.2008.
Siamo consci – concludono Battaglia e Marroni – che il numero di posti dedicati non è ancora sufficiente, ma siamo altrettanto convinti del fatto che questa indicazione trasformi in norma – che, in quanto tale, andrà rispettata in tutti i prossimi provvedimenti similari – un principio di equità sociale e assistenziale”.

Wanda Cherubini