Isola dei Famosi 2010: la replica della Magnolia alle accuse di Luca Ward

Luca Ward, ex naufrago del reality di RaiDue, L’Isola dei Famosi 7, seppur per un brevissimo periodo, se l’è vista davvero brutta. L’incidente che lo ha visto protagonista nella prima puntata del reality condotto da Simona Ventura, lo ha portato non solo a ritirarsi dal programma, ma anche a rischiare la paralisi. Ritornato in Italia, l’attore e doppiatore Ward, ha sfogato tutta la sua rabbia nei confronti della produzione della trasmissione, colpevolizzando la stessa di eccessiva leggerezza nell’organizzazione dell’operazione.

In effetti, l’incidente ha avuto delle gravi conseguenze fisiche per Luca, che ha riscontrato varie fratture vertebrali, oltre alla rottura dell’osso sacro e del coccige.

Sul settimanale diretto da Alfonso Signorini, Tv, Sorrisi e Canzoni, l’ex naufrago ha manifestato così tutto il suo sdegno, soprattutto nei confronti della mancanza di interesse registrata dalla padrona di casa, così come dalla produzione del reality, nei confronti delle sue condizioni di salute. Lo stesso Ward, ha così dichiarato: “Simona Ventura non mi ha chiamato e non ho ricevuto telefonate dalla Magnolia. Anzi, all’inizio pensavano che stessi recitando… ma è altrettanto evidente che sembrano avermi del tutto cancellato dal programma: non una parola, non una frase. Nonostante le mail e le telefonate che stanno arrivando in Rai per conoscere le mie reali condizioni di salute. Nessuno della produzione mi ha chiamato per chiedermi come sto”.

Un atteggiamento, se così fosse, ingiustificabile, viste anche le gravi conseguenze che la sua breve partecipazione ha registrato.

E mentre Ward, ha dichiarato di proseguire per vie legali, è giunta repentina la replica della Magnolia, che all’interno di una nota ha affermato “Contrariamente a quanto dichiara nell’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni, Luca Ward è stato costantemente assistito dalla produzione dell’Isola dei Famosi, immediatamente dopo la prima puntata e successivamente al suo ritiro. L’attore è stato accompagnato all’ospedale di Managua e sottoposto ad accertamenti medici, che hanno escluso la presenza di fratture. Al suo rientro in Italia Ward ha parlato con il Produttore esecutivo del programma ed è stato sottoposto, a cura di Magnolia, ad un’ulteriore visita neurologica ed ortopedica presso il Centro Diagnostico di Milano. Successivamente, la produzione si è costantemente tenuta in contatto con l’agente di Ward, che ha avanzato richieste economiche da parte dell’attore. Visto il contenuto diffamatorio dell’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni, Magnolia ha dato incarico ai propri legali di procedere a tutela della propria reputazione”.

Emanuela Longo