Matrimoni gay, la Consulta rinvia a domani mattina

CONDIVIDI

I matrimoni gay sono la solita patata bollente nel nostro paese. La Consulta ha rinviato a domani mattina la camera di consiglio per decidere su dieci cause, tra cui anche tre che riguardano i matrimoni omosessuali. I giudici si troveranno davanti un’istanza sollevata dal tribunale di Venezia e dalla Corte d’Appello di Trento in merito a tre coppie, due di uomini e una di donne, che vogliono sposarsi in Comune. L’argomento rimane molto scottante in Italia, divisa tra coloro che sostengono il diritto all’unione tra persone dello stesso sesso e coloro che, invece, sostengono la famiglia tradizionale composta da uomo e donna.
Antonella Gullotti