Valerio Scanu tra i primi ad entrare nell’Artisan Corner di Gucci a Roma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:42

Cosa hanno in comune il giovane cantante sardo Valerio Scanu e la nota casa di moda italiana Gucci? La prima risposta, di istinto sarebbe assolutamente nulla.
Invece no.

Valerio Scanu, ha messo da parte le polemiche iniziate da un’uscita di Gigi D’Alessio che si era detto contro i talent show, in quanto permettevano di evitare la sana gavetta ai futuri artisti.
Al napoletano, il vincitore della 60º Festival della Canzone Italiana, aveva risposto dalle pagine del settimanale “Si” affermando: “Io dico che siamo nel Duemila e il modo di fare gavetta è cambiato. Il talent show è una buona, mediatica vetrina che permette a noi giovani di farci conoscere, ma questo non abolisce la gavetta che si deve fare per cercare di costruire una carriera. Fortunatamente ci si evolve, anche se i sacrifici da fare rimangono per tutti“.

Valerio ha stroncato ogni tentativo di proseguire la provocazione, dimostrando grande maturità.

E tra un viaggio e l’altro, su e giù per l’Italia per la promozione del suo ultimo lavoro, che ha preso il titolo dal brano sanremese, “Per tutte le volte che…“, il secondo classificato all’edizione numero 8 di “Amici“, il popolare spettacolo di Canale 5, Valerio ha trovato il tempo per presentarsi all’Artisan Corner di Gucci a Roma.
Per coloro i quali non sapessero cosa sia, l’Artisan Corner è un’interessante iniziativa che sta dando modo agli appassionati del marchio di ammirare dal vivo l’abilità degli artigiani che producono per l’azienda di moda, direttamente nei punti vendita del marchio distribuiti in mezzo mondo.
Il progetto ha permesso ad alcuni dei migliori artigiani del brand di viaggiare in tutto il mondo per fare tappa in alcuni selezionati punti vendita, dove per l’occasione sono stati allestiti dei veri e propri laboratori.
Una di queste tappe è stata Roma, in via Condotti, giovedi 18 marzo 2010.

Nella capitale, tra vari volti noti dello spettacolo e del cinema, c’era anche il giovane cantante sardo che ha potuto osservare da vicino gli artigiani all’opera mentre realizzavano borse e dettagli minuziosi come i manici in bambù, le tracolle, le strisce di pelle per le impunture, o mentre personalizzavano le borse con le iniziali del cliente.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!