Google coopera con spie americane contro Cina

24 marzo – Il “Quotidiano del Popolo”, principale giornale del partito comunista al potere, accusa oggi Google di collaborare con l’intelligence americana. Secondo il giornale cinese, la decisione dell’azienda di ritirarsi dalla Cina a causa della censura, giustifica gli sforzi di Pechino di promuovere una tecnologia sviluppata in casa.

“Per il popolo cinese, Google non è dio e anche se ha inscenato uno spettacolo su questioni politiche e su valori, ancora non è dio”, è scritto su un commento sulla prima pagina del giornale. “Nei fatti, Google non è una vergine quando si parla di valori. La sua cooperazione e collusione con l’intelligence Usa e le agenzie di sicurezza è ben nota“, ha detto ancora il giornale.

j.k.