D’Alema all’attacco di Berlusconi: Da lui solo bugie

“Il messaggio di Berlusconi si è fatto ripetitivo e stanco. Parla di cose lontane dalle preoccupazioni vere degli italiani, che non vivono certo con l’ossessione dei talk show o del lavoro della magistratura”. Così il  neo presidente del Copasir, Massimo D’Alema, in un’intervista al quotidiano torinese, La Stampa, dà voce a tutte le sue reticenze sulle strategie elettorali abusate dal premier.

“Berlusconi – continua D’Alema – sta solo facendo il solito giochino: che consiste nel tentare di trasformare ogni voto, perfino un’elezione circoscrizionale, in un referendum su di lui. Lo fa anche perché ha poca considerazione dei suoi candidati e del suo partito. Ma è appunto di questo che si tratta: i magistrati sono un pretesto”.

Nell’impietosa analisi fatta dal leader del Pd c’è spazio anche per un’altra considerazione al vetriolo. “La sua (di Berlusconi, ndr) coalizione è in crisi evidente – spiega ancora D’Alema al cronista de La Stampa – il suo messaggio si è fatto ripetitivo, il suo egocentrismo è cresciuto a dismisura e sta trasformandosi in un problema serio. Perfino il fatto che un uomo che ormai ha 74 anni trovi offensivo che gli si facciano domande sul dopo, sulla successione, è segno di miopia e di scarso amore verso il Paese”.  Vere e proprie “stoccate”, quelle levate da Massimo D’alema all’indirizzo del presidente del Consiglio, lontane anni luce dalle presunte vicinanze tra i due politici che avevano fatto guadagnare all’esponente di sinistra l’inclemente titolo di “uomo dell’inciucio”.

Un’ultima battuta sulle previsioni auspicate per le elezioni dei prossimi 28 e 29 marzo. “Mi auguro – dice il presidente del  Copasir – un voto che ridimensioni un capo di governo più dedito al culto della sua personalità che impegnato a risolvere i problemi. E mi aspetto un risultato che confermi un equilibrio tra i governi regionali prevalentemente di centrosinistra e il governo nazionale, anche perché questo può spingerlo ad operare meglio. La nostra campagna elettorale – conclude D’Alema – sta andando bene, potremo avere un buon risultato”.

Maria Saporito