Emanuele Filiberto e il suo nuovo reality

Emanuele Filiberto non ha più freni, lanciatissimo nel mondo della televisione si è già messo al lavoro per lanciare un nuovo reality.

Sembra quasi che per lui nell’ambiente televisivo non ci siano più segreti: dai tempi in cui Simona Ventura lo volle come ospite fisso, anche se in collegamento esterno forzato, a “Quelli che il calcio”; a cui ha fatto seguito l’esperienza di giurato al “Ballo delle debuttanti” e la partecipazione alla quinta edizione di “Ballando con le stelle”che l’ha visto vincitore con merito; e, ancora, dopo essere stato reclutato come concorrente del reality “La tribù” (reality che per problemi vari non ha mai visto la luce); e, continuando l’elenco, al fianco di Pupo ne “I raccomandati” e sempre con lo stesso cantante classificatosi al secondo posto, in qualità di cantante, nell’ultima edizione del Festival di Sanremo; ebbene dopo tutto ciò il principe dichiara:

“Nel mio futuro c’è ancora tv. Tra i miei progetti c’è un format che sto scrivendo io, un reality show inaspettato. Andrà in onda a settembre o a gennaio. Sarò io a condurre, ma farò molto di più, mi metterò in gioco insieme ad altre persone: sarà divertente”.

Emanuele Filiberto, in un’intervista al settimanale Donna Moderna, in edicola domani, esclude che il reality che sta preparando sia un ritorno al ballo o al canto e dice: “Vi stupirò”.

E sulla vecchia questione di quanto lui sia un personaggio tanto amato quanto odiato dal grande pubblico risponde: “Le critiche quando sono fondate non mi danno fastidio. Sono i giudizi che mi fanno ridere. Il pubblico mi ha adottato, mi sostiene, il mio stile piace a nonne, mamme, figli e figlie e lo si vede nei risultati delle trasmissioni. E poi ho le piume d’anatra: le piume sulle quali le critiche scorrono via lisce come l’acqua. E poi bisogna vivere con leggerezza”.

Per scoprire la natura del misterioso reality non ci resta che attendere.

Stefania Longo