Iraq: al Qaeda rivendica attentati elezioni

L’ala irachena di al Qaeda ha rivendicato i numerosi attacchi che hanno insanguinato le elezioni parlamentari irachene dello scorzo sette marzo. Più di quaranta persone hanno perso la vita in quell’occasione.

In un messaggio audio diffuso su internet, Abu Omar al Baghdadi, il fantomatico ‘emiro’ dello Stato islamico  in Iraq, ha annunciato nuovi attentati contro gli “occupanti”, i “loro collaboratori” e gli agenti “fino a quando la terra non sarà purificata”.

Da Riad invece arrivano notizie di massicce operazioni antiterrorismo che hanno portato al sequestro di ingenti quantitativi di armi ed esplosivi, nonché alla cattura di ben 113 militanti.

Alessandro De Filippo