La nuova insulina made in USA: inalabile

L’insulina da inalare. E’ questa l’ultima importante frontiera della medicina presentata in giornata al meeting dell’American Chemical Society a San Francisco.

Il prodotto è stato sviluppato dalla Usa MannKind Corporation, un’azienda farmaceutica privata statunitense, ed è  ancora in attesa dell’approvazione della  Food and Drugs Administration.

Il nuovo farmaco si basa su una particolare teconologia chiamata “technosphere“, ovvero una sofisticata struttura di particelle derivate da una molecola. Ebbene l’insulina potrebbe essere letteralmente caricata su queste particelle, raggiungendo così le vie aeree del paziente e, dissolvendosi, sarebbe immediatamente assorbita dal sangue.

Viviana Cimino