Lenti a contatto, usate male sono dannose

Usate per sostituire gli occhiali, per cambiare look e colore degli occhi, oppure per comodità di chi fa sport, l’uso delle lenti a contatto è ormai molto diffuso ma spesso con esse bisogna affrontarecome minimo  fastidi e arrossamenti agli occhi. Questi inconvenienti sono, il più delle volte, causati dal mancato rispetto delle regole base, principalmente igieniche.

Gli errori commessi durante il cambio delle lenti e la loro pulizia possono mettere a rischio la salute degli occhi.

Una ricerca francese realizzata dal servizio di oftalmologia dell’ospedale Hòtel-Dieu di Parigi, ha evidenziato che il 4 per cento delle urgenze al pronto soccorso oftalmico è legato proprio a problemi di lentine.

Gli esperti denunciano la mancanza di informazioni fornite ai pazienti che usano le lentine e l’abitudine di trascurare i controlli necessari da eseguire periodicamente. Gli esami oftalmici eseguiti regolarmente si rendono necessari perché le lentine possono provocare irritazioni oculari così come i prodotti di pulizia possono causare allergie.

I prodotti vanno scelti con la valutazione del medico che può suggerire anche adeguate azioni giornaliere per l’igiene e l’utilizzo generale delle lentine.

In commercio se ne trovano di molti tipi con caratteristiche diverse. Le lenti giornaliere che, si pensa essere più facili da usare e più igieniche, al pronto soccorso parigini fa registrare il 20% dei casi analizzati al pronto soccorso.

La ricerca francese è recentissima ma già un anno fa l’allarme partì dalla Società italiana trapianto di cornea (Sitrac) che dichiarò che ogni giorno un italiano perde la vista a causa del cattivo o errato uso delle lenti contatto. E i danni maggiori vengono registrati soprattutto tra i giovanissimi.

Nel nostro Paese sono circa due milioni i portatori di lenti a contatto, ma quattro su cinque non le curano come dovrebbero, andando incontro a problemi anche invalidanti e irreversibili.

Alcuni consigli semplici ma fondamentali: non lavarle con non l’acqua corrente e non usarle di nuovo dopo averle tolte senza prima pulirle, non farci la doccia o il bagno al mare e, soprattutto, sostituirle con gli occhiali al primo disturbo.

Caterina Cariello