Liberata donna rumena costretta alla prostituzione

Una giovane donna rumena, giunta in Italia, è stata coinvolta in un giro di prostituzione, vittima del racket del sesso a pagamento.

Con il cellulare di un cliente riesce a chiamare il marito, che  rivoltosi subito alle forze dell’ordine, ha permesso la liberazione della donna.

In  Romania era stata avvicinata da un connazionale che le aveva promesso di farle raggiungere il marito, che si trovava in Italia in cerca di lavoro. Giunta nel nostro paese, però, era stata stuprata, privata di soldi e documenti e costretta a prostituirsi sulla Paullese, la strada che collega il cremonese a Milano.

Simona Leo