Lillo e Greg danno vita ai cartoni animati al Coortons

Lillo e Greg aprono la settima edizione di Coortons, regalando al Festival internazionale del Cinema d’animazione, che si terrà fino al 28 marzo al Teatro Palladium di Roma, voci dal vivo dei personaggi dei cartoni animati.

La rassegna, nata per i cortometraggi, ha quest’anno una categoria in più in concorso: i lungometraggi di animazione. Panique au village di Stephane Aubiere e Vincent Patar,  narra la storiadella ricostruzione della casa di Cheval, distrutta dalla vagonata di mattoni regalati per errore dai suoi due amici Co-Boy e Indien; Metropia di Tarik Saleh, con le voci di Juliette Lewis e Vincent Gallo, racconta di un mondo del futuro dove, a causa della crisi energetica, i paesi dell’Europa creano una gigantesca rete metropolitana in grado di congiungere tutti i paesi dell’Unione. E ancora il film argentino Boogie el aceitoso di Gustavo Cova, fumetto cult degli anni ’70 in cui Boogie è un mercenario senza scrupoli che lascia sempre dietro di sé una scia di sangue.

Il concorso è diviso in 6 categorie: lungometraggi; cortometraggi italiani; cortometraggi internazionali; Vfx (effetti speciali); videoclip animati; cortometraggi provenienti dalle migliori scuole del mondo.

Tra le tante novità attese ci sarà la presentazione della seie televisiva tunisina Tunis 2050; una retrospettiva sull’animazione spagnola presentata da Agustì Argelich (direttore artistico del Filmets Badalona Film Festival); la proiezione di Logorama, il corto d’animazione del collettivo francese H5 neovincitore dell’Oscar hollywoodiano; il bellissimo video Love Story di Ksenyia Simonova, giovane artista ucraina che disegna con la sabbia. Da non perdere poi Dumbland, la serie di otto corti realizzata da David Lynch a partire dal 2002, che ha per protagonista su un uomo violento e rude.

Tra gli ospiti il live di Gianni Maroccolo, ex bassista dei Litfiba e Marlene Kuntz, che si esibirà come “colonna sonora” a una serie di corti d’animazione.

Claudia Fiume