Napoli, Mazzarri non si fida della Juventus: “Sarà una gara molto difficile”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:13

Il Napoli prova l’aggancio. La sfida di domani sera al San Paolo potrebbe permettere agli azzurri di raggiungere in classifica la Juventus, per poi giocarsi le proprie possibilità di entrare in Champions League nelle ultime otto gare di campionato. Per i partenopei è quasi una gara da dentro o fuori: il distacco dal quarto posto è già di cinque lunghezze, dovesse dilatarsi diventerebbe quasi proibitivo tentare la rimonta.

Sfida speciale– Mazzarri è consapevole del fatto che le gare contro i bianconeri hanno sempre un fascino speciale: “Quando il Napoli gioca contro la Juve è sempre una partita particolare per i tifosi. E’ affascinante essere protagonisti di una partita del genere. Sono gare che danno stimoli particolari“.

Calo fisiologico – Nell’ultimo periodo il Napoli ha subito qualche battuta d’arresto di troppo, ma il tecnico livornese l’aveva messo in preventivo: “In questo anno in cui noi siamo arrivati di corsa c’era da creare identità di squadra e un gioco godibile. Abbiamo fatto un cammino fantastico e una flessione doveva arrivare inevitabilmente ma le prestazioni sono sempre state all’altezza. Questa cosa mi fa essere ottimista per il futuro. A me, ovviamente, piace vincere sempre ma i molti infortuni, come quello di Lavezzi, ci hanno penalizzato. Se poi aggiungiamo che tanti episodi non ci sono stati favorevoli…“.

Juve in crisi? Non mi fido – Per il Napoli l’occasione di domani sera potrebbe essere ghiotta, visto il periodo nero che attraversano gli uomini di Zaccheroni. Ma Mazzarri non si fida: “La Juve, se si va a vedere i risultati, ha avuto una sconfitta pesante solo con il Fulham. I bianconeri nel primo tempo di Genova contro la Samp, hanno fatto una partita veemente e molto buona. Nella ripresa hanno pagato la trasferta in Europa League. Un episodio li ha condannati alla sconfitta. Io mi aspetto una Juve forte, con valori assoluti e importanti e non ci sarà alcun vantaggio per noi. Loro hanno avuto quattro giorni per recuperare tossine e fatica mentale e in più avranno lo stimolo per riscattarsi. Dovremo stare veramente attenti a loro“.

Concentrati per 90 minuti – Il tecnico degli azzurri non vuole vedere ripetersi gli errori fatti domenica contro il Milan: “Al di là della forza del Milan, noi nella gara di domenica scorsa siamo calati nella ripresa a livello di intensità e potevamo anche perdere la partita. Io la partita di domani la vedo insidiosa e non dobbiamo rifare gli errori compiuti contro la squadra di Leonardo. Dovremo essere concentrati per tutti e 90 i minuti. Il valore dei giocatori della Juve è tale che se noi sbagliamo qualcosa, loro ci puniranno subito. Ripeto, io alla crisi della Juve non credo. Ho molto rispetto per i nostri avversari“.

Pier Francesco Caracciolo

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!