Pedofilia, segretario di Wojtyla dimesso

 

Papa Ratzinger ha accettato le dimissioni, richieste un anno fa, del mon. John Magee, vescovo di Cloyne in Irlanda, coinvolto nell’inchiesta sui presunti casi di pedofilia. Magee, che è stato in passato segretario privato di Paolo VI e Giovanni Paolo II, aveva presentato le sue dimissioni nel marzo del 2009. Intanto, dopo le dichiarazioni choc, da parte delle Chiesa tedesca, sulla pedofilia, emerge una nuova accusa a carico di Peter Hullmann, prete pedofilo, che papa Ratzinger accettò di far curare nella propria diocesi a Monaco di Baviera nel 1980. Si tratterebbe di un abuso risalente al 1998, per cui il religioso sarebbe già stato sopeso.

Serena De Carlo