Riprendono le attività per la definizione dell’aeroporto di Viterbo

30 marzo, tutti a Roma per la riunione convocata  da ENAC : si riprendono le attività tese al compimento  dell’iter procedurale tecnico autorizzativo per l’aeroporto di Viterbo.

La convocazione è diretta alla Provincia, al Comune, a ADR  S.p.A e alla Rete Ferrovie Italiane; l’appuntamento è alle 15  presso la sede ENAC .

L’assessore all’aeroporto Bartoletti ha già provveduto ad avvisare dell’incontro i colleghi Meroi e Arena ed i rispettivi dirigenti: “Non posso nascondere la  soddisfazione per  questo incontro” ha detto, “che giunge a conferma di quanto il Ministro Matteoli ci aveva detto nel corso della sua visita a Viterbo, alcuni giorni or sono.

La riunione ci vedrà impegnati  nella valutazione  dello schema di linee guida inteso a condividere  una ipotesi procedurale  per l’elaborazione del SIA (studio di impatto ambientale) e della VIA (valutazione di impatto ambientale) dello scalo , con le correlate infrastrutture per la mobilità, come elaborato e proposto da ADR ; ci occuperemo inoltre della preparazione  di una prima riunione pubblica di carattere illustrativo e consultivo con il territorio, al fine di sviluppare una consapevole sensibilità e una adeguata informazione sul tema dell’aeroporto .”

Alla soddisfazione dell’assessore si unisce quella del Sindaco Marini , che commenta: “Se ce ne fosse stato bisogno, l’incontro del 30 marzo rende giustizia e concretezza a quanto il Ministro Matteoli aveva anticipato, sia nella lettera di risposta al sottoscritto, che nelle sue recenti dichiarazioni sull’aeroporto.

La volontà del Governo non è mai venuta meno: chi aveva dei dubbi in merito, non può fare altro che ricredersi.”

Wanda Cherubini