Seno “push up” naturale senza protesi

Grazie a Laurence Kirwan si potrebbe non dover più ricorrere agli interventi al seno, per aumentarlo di una o più taglie.

Mai più fastidiosi impianti artificiali, per chi vuole un seno prosperoso, con l’operazione Push Up del dottor Kirwan, si riesce ad averlo, evitando fastidiosi step di mantenimento.

Già 150 donne ne hanno beneficiato con un intervento della durata di circa tre ore, che costa tra gli 8 e i 12 mila euro, ma il risultato è garantito, poiché secondo il dottor Kirwan il metodo garantisce una durata quasi permanente.

Non più il “tagliando” scaduti i dieci anni dal primo intervento, mai più sottoporsi di nuovo ad un’operazione, e questo grazie alla soluzione naturale, sperimentata dal chirurgo inglese.

Il professor Kirwan per effettuare l’intervento, preleva una porzione di tessuto nella parte inferiore del seno e la trasporta al di sopra del capezzolo. I risultati sembrano ottimi e donano un seno della taglia che si desiderava.

Questa nuova tecnica potrebbe rivoluzionare il mondo della chirurgia plastica ed anche la vita delle donne che oggi decidono di affrontare l’intervento, consapevoli di doverlo poi ripetere dopo dieci anni.

Una grande consolazione per tutte quindi, pensare di poter avere un seno prosperoso, senza dover impiantare nulla di artificiale nelle proprie mammelle, oltretutto senza scadenza.

Anche il Daily Telegraph si è occupato della rivoluzionaria tecnica push up del dottor Kirwan, che a detta sua potrebbe rimpiazzare definitivamente le protesi al silicone.

Il medico ha spiegato come questa nuova soluzione presenterebbe molti vantaggi rispetto alla classica operazione, ”La durata dell’effetto del mio metodo è molto superiore a quella degli interventi con le protesi di silicone. Io offro un cambiamento quasi permanente, mentre le protesi vanno sostituite ogni 10 anni”.

Per ora negli stati uniti, oltre le 150 pazienti operate durante la sperimentazione del professor Kirwan, sono 50 quelle sottoposte all’intervento condotto a termine con ottimi risultati, e la soddisfazione di tutte.

Giulia Di Trinca