Trani: Berlusconi si difende

CONDIVIDI

Il Presidente del Consiglio si difende ancora riguardo il contenuto delle sue telefonate con il commissario Agcom Giancarlo Innocenzi, intercettate dalla procura di Trani. Berlusconi si scaglia prima contro Santoro, reputando inammissibile il fare processi in tv senza dare la possibilità di difendersi: “Questo è il mio pensiero – afferma – e se rendere noto il mio pensiero è un reato, sono fiero di commetterlo”. La critica si estende poi ai talk show televisivi in generale, che “assomigliano a pollai e risse, e allontanano i cittadini dalla politica”.
Antonella Gullotti